sabato 30 novembre 2013

C.D. Records 1966/1967

Questa obscura etichetta discografica fiorentina chiamata con le iniziali del proprietario, Carlo Dalla, fu attiva nel periodo 1966/67 e diede alla luce poche produzioni musicali a 45 giri, tuttora molte ancora da scoprire, ma realmente notevoli dando spazio particolarmente a gruppi toscani.

Superbo il 45 giri de "I 4 Califfi" con le cover dei Kinks ("You Really Got Me" diventata "Ti Giuro è Così") e dei Freddie And The Dreamers ("Over You" diventata "Sotto Casa Tua")

LINK

mentre i due brani de "I 4 Barboni" sono originali e portano la firma di F. Giovannozzi e dello stesso Carlo Dalla, originali come il loro look davvero particolare.

LINK


Da ricordare "Penny Lane" eseguita da "I Castellani" con testo in italiano.


Con il 1965 e l’avvento di nuove strutture i cantanti e professionisti locali della prima onda avevano già tutti trovato una propria dimensione nazionale. Eppure, mentre ciò accadeva, una nuova onda, quella dei primi grandi gruppi anglo americani quali Beatles, Rolling Stones, Kinks, Who, Animals, Yardbirds e Them iniziava a fare proseliti ovunque lanciando qui in Italia, grazie sopratutto alla breve ma applauditissima tournee primaverile dei Beatles, una vera e propria mania: quella dei “complessi”. Oramai lontani erano i tempi dei cantanti solisti, delle orchestre da ballo. C’era una nuova generazione che si affacciava al mondo della musica suonata e per loro un solo termine riusciva a distinguerli. Quel termine era la parola beat, battito, ritmo, vitalità, scossa. Se i capelli non erano ancora cresciuti abbastanza e “l’abito non faceva il beatnik” qualcosa di speciale distingueva questi diciassettenni o poco più che si affacciavano sulle scene con una forza inusitata rispetto perfino a quella dei rockers dei tardi cinquanta. In Inghilterra era il momento dei mod, uno stile di vita, che sarebbero stati cantati qui da noi da Ricky Shaine, uno dei tanti mitici “collettoni” del Piper di Roma, il club più moderno della nostra penisola che apre proprio in quell’anno. La radio nazionale si accorge dei giovani, la commedia all’italiana inizia una lunga serie di “musicarelli”sceneggiando canzoni giovanilistiche con improbabili soggetti.


A Firenze e dintorni è tutto un pullulare di complessi: oltre a “Gli Spettri”, ai già citati "i 4 Califfi" (che anticiperanno di poche stagioni i più famosi “Califfi”), "I 4 Barboni" e "I Castellani", nascono “Giannetto e gli Etruschi” (parte del gruppo era maremmana)

LINK

poi ancora ”Gli Antenati”, ”I Delfini di Siena”, i “Noi Tre”, "Gli Spring Boys" e "Giuliano Montini e I Baronetti", mentre si affacciano sulle scene timidamente altri giovanissimi musicisti. Porteranno una ventata d’aria nuova e importante in città esibendosi in nuovi locali e in dancing riadattati alle esigenze di questa più recente generazione.

La squadra della C.D.Records era così composta:

I 4 Califfi - Ti Giurò è Così/Sotto Casa Tua
Gli Spring Boys - Caravan/Stop
I 4 Barboni - Ti Aspetto/Vieni Con Me
I Castellani - Fumo Negli Occhi/Penny Lane
I Castellani - Vedrai Vedrai/Ciao Cara
Giuliano Montini e I Baronetti - Senza Nostalgia/Dimmi Chi Sei
Giannetto e Gli Etruschi - Ma Le Stelle/Una Gioia Dolcissima




6 commenti:

  1. i primi due link sono morti :-( si può rimediare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova così.... se non vanno dimmelo che cambio uploader

      Elimina
  2. Bel post antologico, bella l'idea di riunire in un post le produzioni di una piccola etichetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea mi è venuta in quanto non riuscivo a trovare info su alcuni 45giri, così mi sono detto che forse parlando della casa discografica...
      Poi hai notato la chicca? La barretta di Youtube per ascoltare il brano vacante inserendo direttamente un codice...

      Elimina
  3. perfetto funzionano grazie mille Grog!!

    RispondiElimina
  4. Carlo Dalla (nome d`arte di Carlo Ceseri) l`ho conosciuto a Firenze, molti anni fa. Fu un innovatore sia negli arrangiamenti che nella distribuzione. Peccato che il gioco fosse troppo grande per un singolo, e cosi` fu talent scout di artisti che andarono altrove. Chissa` che fine ha fatto...

    RispondiElimina