domenica 16 marzo 2014

Superpost: Valentina Giovagnini

Valentina Giovagnini
Arezzo, 6 aprile 1980 – Siena, 2 gennaio 2009

« Il cuore ha il passo silenzioso della neve ormai »
(Il passo silenzioso della neve, da Creatura nuda, 2002)
Arezzo 3 gennaio 2009
E' morta in seguito a un incidente stradale la cantante Valentina Giovagnini che nel 2002 partecipò al Festival di Sanremo piazzandosi al secondo posto nella categoria giovani. Aveva 28 anni.
Valentina Giovagnini è deceduta nella notte al policlinico senese Le Scotte. L'incidente era avvenuto nel pomeriggio di ieri lungo la strada che collega Pozzo della Chiana a Foiano. L'artista era al volante della sua Nissan Micra quando è uscita di strada ribaltandosi contro un albero e finendo la sua corsa in mezzo a un campo. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime ed era stata trasportata al policlinico senese dove è stato tentato anche un intervento chirurgico.

Nel 2002 Valentina Giovagnini aveva portato a Sanremo il brano Il passo silenzioso della neve e si era classificata seconda nella categoria giovani, dopo Anna Tatangelo, aggiudicandosi anche il premio della giuria di qualità per il miglior arrangiamento.

Valentina Giovagnini era nata il 6 aprile del 1980 a Pozzo della Chiana, in Toscana. Sin da bambina aveva studiato canto, pianoforte e per nove anni danza. Aveva frequentato il liceo musicale, poi si era iscritta alla facoltà di lettere, approfondendo soprattutto la cultura medioevale, la storia della danza, del mimo, del teatro e la letteratura europea. In questo percorso si era appassionata alle sonorità celtiche che si ricollegano alla tradizione, alla terra, alle origini.

Nel 2001 aveva incontrato il produttore Davide Pinelli che aveva portato avanti il suo progetto artistico coinvolgendo anche l'autore Vincenzo Incenzo. Nel 2002 la partecipazione al Festival di Sanremo. Il brano portato all'Ariston aveva anticipato l'album "Creatura nuda".


LINK

In seguito aveva partecipato al Festivalbar e aveva girato l'Italia proponendo le sue canzoni affiancata da un gruppo ricco di riferimenti celtici, gli Ogam.

Il 15 maggio 2009, a 4 mesi dall'improvvisa scomparsa, esce postumo il secondo e ultimo album di Valentina, intitolato emblematicamente "L'amore non ha fine" e distribuito dall'etichetta discografica Edel. Come primo singolo viene scelto l'omonimo brano di cui viene realizzato un video. La pubblicazione dell'album, contenente 12 brani registrati tra il 2003 e il 2008 più 2 ghost-tracks, è stata fortemente voluta dai familiari dell'artista ed i ricavati delle vendite vanno a finanziare l'associazione no profit intitolata alla sua memoria.


LINK

Nello stesso anno l'Associazione Valentina Giovagnini Onlus istituisce il Premio Valentina Giovagnini, un concorso canoro per voci nuove che si tiene ogni anno agli inizi di settembre a Pozzo della Chiana.
I brani Il passo silenzioso della neve e Voglio quello che sento (inciso nel 2003 e successivamente incluso nell'album L'amore non ha fine) sono stati inseriti dal regista Gianfrancesco Lazotti nel film del 2010 Dalla vita in poi.



2 commenti:

  1. Che dire, Grog, non la conoscevo, ma la sua musica non mi dispiace. Triste periodo questo, stiamo passando il tempo a fare commemorazioni. Sigh!

    RispondiElimina
  2. Repost Creatura Nuda por favor.

    RispondiElimina