martedì 4 novembre 2014

Angelo Branduardi - The english experience (Superpost)

Ritorniamo a parlare di Angelo Branduardi ripescando due lavori risalente al suo primo periodo musicale, incisi in inglese in quanto destinati al mercato estero. La ricca discografia di Branduardi, artista decisamente colto, comprende una ricca serie di album incisi in altre lingue, in francese, in spagnolo e, per l'appunto, in inglese.  Nel caso specifico si tratta del disco d'esordio, datato 1974 e della versione english del celebre "Alla Fiera dell'Est". Conclude questo superpost una registrazione live del 1978, effettuata per l'emittente tedesca Radio Bremen.

Angelo Branduardi 1974 - English version

Primo disco in assoluto pubblicato da Angelo Branduardi nel lontano 1974. La versione cantata in lingua inglese venne pubblicata in Gran Bretagna nello stesso anno. Narrano le cronache che Branduardi aveva già registrato un altro disco, arrangiato da Maurizio Fabrizio, che non venne però pubblicato dalla RCA perché ritenuto "poco commerciale". Due brani tratti da questo album fantasma vennero poi pubblicati nella raccolta "Studio Collection". Si tratta di Francesco e di una versione con clavicembalo e archi di Confessioni di un malandrino. Il disco d'esordio vede la presenza di Paul Buckmaster, che vantava già collaborazioni con artisti quali David Bowie e Elton John. Sicuramente si tratta del disco più vicino al prog, specie nella lunga And tommorrow won't be long, della durata di 11 minuti. La lista dei musicisti è molto ricca: da Paul Buckmaster, che si alterna al pianoforte, al basso e al violoncello, a Giovanni Tommaso (del Perigeo) al contrabbasso, per giungere a Silvano Chimenti alle chitarre. L'album verrà ristampato una prima volta nel 1979, poiché destinato al mercato tedesco e francese; l'anno successivo venne nuovamente ristampato e finalmente distribuito anche sul mercato italiano, La versione qui postata è stata rippata direttamente dal 33 giri e quindi risente di tutte le imperfezioni del caso. Di seguito due scatti fotografici che ritraggono Angelo Branduardi e Paul Buckmaster nel 1974.

TRACKLIST:

01  King of hope
02  The time to come
03  Then ask the birds
04  To create her eyes
05  Let me be
06  Slowly
07  Story of my son
08  And tomorrow won't be long
09  The thousand annum kingdom

FORMAZIONE:

Angelo Branduardi: chitarra acustica, chitarra 6 e 12 corde, flauto dolce, flexaton, voce, cori
Paul Buckmaster: piano elettrico, pianoforte, basso Gibson, violoncello e legni
Ciro Cicco: batteria in Story of my son, percussioni
Vincenzo Restuccia: batteria, percussioni
Silvano Chimenti: chitarra
Giovanni Tommaso: contrabbasso
Joel Vandroogenbroeck: flauti
Alfio Galigani: assolo di flauto in And tomorrow won't be long, archi e legni
Marcello Faneschi: pianoforte, piano elettrico
Giorgio Rosciglione: basso in To creata her eyes



Angelo Branduardi - 1978 - Highdown Fair

Il 1978 segna la pubblicazione del 3° LP di Angelo Branduardi, subito dopo quello che, almeno per me, resta uno dei suoi capolavori assoluti, ovvero "La luna", già oggetto di un post sulla Straosfera  nella versione vinile. Il disco si intitola "Alla Fiera dell'Est" che non necessita di presentazioni. Vale però la pena sottolineare che Branduardi ne incise anche una versione in francese e una in inglese. Tutte e tre le versioni vennero pubblicate nello stesso anno. "Alla Fiera dell'Est", oltre a contenere la celebre filastrocca, propone una serie di brani di grande spessore musicale, grazie anche alla presenza di musicisti del calibro di Maurizio Fabrizio alla chitarra e flauto, Andy Surdi alla batteria e Gianni Nocenzi alle tastiere e al clarino. 

TRACKLIST:

01  Highdown Fair
02  The Herons
03  Old Man and Butterflies
04  Lullabye to Sarah
05  The Song of Eternal Numbers
06  The Stag
07  The Funeral
08  The Man and the Cloud
09  Under the Lime Tree
10  A Song of Regret

FORMAZIONE:

Angelo Branduardi: chitarra, violino, chitarra ottavino, liuto, voce, cori
Gigi Cappellotto: basso elettrico
Bruno De Filippi: bouzuki, cuica, benzo, sitar, armonica bassa
Maurizio Fabrizio: chitarra, liuto, cori
Mario Lamberti: percussioni
Gianni Nocenzi: clarino, pianoforte, tastiere
Andy Surdi: batteria
Tiziana Botticini: arpa


And, at the end...

Angelo Branduardi live @ Radio Bremen, Musikladen, Germany, 1978

Concludiamo il superpost con questo splendido concerto, della durata di circa 45 minuti, registrato nel 1978 per Radio Bremen, in Germania (si tratta di uno show televisivo). La registrazione è tratta da una data tedesca del tour promozionale dell'album "La pulce d'acqua". I brani presenti in scaletta sono cantati in parte in inglese e in parte in italiano. Il concerto è postato in un solo file (albumwrap). Se non ricordo male sul tubo è ancora presente il video. Degno di nota è il brano di apertura, The man and the cloud, in una versione dilatata e decisamente suggestiva. Le successive tracks provengono da "Alla Fiera dell'Est" e da "La pulce d'acqua".

TRACKLIST:

01. Intro / The man and the cloud 
 02. The stag
 03. Sotto il tiglio
 04. Highdown Fair
 05. La pulce d'acqua
 06. Ballo in Fa# minore
 07. Song of eternal numbers
 08. Il poeta di corte

FORMAZIONE:

Angelo Branduardi - voce, chitarra acustica, violino
Maurizio Fabrizio - chitarre, cori
Gianni Dall'Aglio - batteria
Gigi Cappellotto - basso
Franco Di Sabatino - tastiere

Link Angelo Branduardi 1974 - english version
Link  Angelo Branduardi - Highdown Fair
Link Angelo Branduardi live @ Radio Bremen 1978

Post by George

6 commenti:

  1. Curiosi e simpatici i due albums in inglese, sublime e impareggiabile il live a Radio Bremen! Branduardi l'ho visto in concerto qualche anno fa. Al termine dell'esibizione l'ho atteso dietro il palco: da quanto aveva saltato e ballato durante i brani più movimentati mi ha detto che era completamente sfinito; il tempo di un autografo e poi é corso in camerino. Grazie George di queste delizie!!

    RispondiElimina
  2. ..Se gentilmente riesci a rendere nuovamente attivi i link del post della
    serie "Bootleg" n. 32 - "Video" n. 6 ("Yesterday & Today" Vol. 5) - Angelo Branduardi - 1979 - Live Roma (Video) & 2010 - Live Aosta, sarebbe cosa davvero gradita. Grazie mille!

    RispondiElimina
  3. ok, vedrò a breve di riattivare i link. Ciao e grazie per il commento

    RispondiElimina
  4. Excellent review, as always.
    Angelo Branduardi had a certain celebrity in France in the late 70s
    Thanks.

    RispondiElimina
  5. volevo segnalare semplicemente che Highdown fair è stata recentemente ristampata all'interno di questo cofanetto
    http://timtirelli.files.wordpress.com/2012/04/a-branduardi-fronte.jpg
    decidete voi come comportarvi per le questioni di copyright
    per il resto grazie per gli altri 2 file :-)

    RispondiElimina
  6. Ottimo lavoro,,,come sempre!!!

    RispondiElimina