lunedì 23 maggio 2011

Edgar Allan Poe - 1975 - Generazioni (Storia di sempre)


TRACKLIST :

01 - Prologo
02 - Considerazioni
03 - Per un'anima
04 - Alla ricerca di una dimensione
05 - Ad un vecchio
06 - La ballata del cane infelice
07 - Generazioni
Ricordavo poco questo disco, che non avevo e che è entrato a far parte della mia collezione solo nell'era di internet (in mp3), anche se secoli fa, un amico che possedeva una ristampa in cd me lo aveva registrato on tape. Pensavo fosse uno dei tanti dischi minori del rock progressivo italiano, e così l'avevo archiviato. Questo fino all'altro ieri, quando l'ho incluso in una serie di possibili futuri posts sul blog e, come tale, l'ho caricato sul mio riproduttore e l'ho ascoltato, proprio ieri durante la mia quotidiana passeggiata serale con i cani. Già al primo ascolto mi sono reso conto di non aver ascoltato bene finora questa gemma, perchè di una vera gemma si tratta. Alla fine di quel primo ascolto ho immediatamente riavviato la prima song, per essere proprio sicuro di quel che avevo ascoltato, ed il secondo ascolto è stato ancora più piacevole del primo: musica suonata benissimo, con il giusto tocco sinfonico e progressivo; un'introduzione recitata tipo Banco ("Da qui, messere, si domina la valle..."); ottimi arrangiamenti e testi chiari e ben cantati. I due successivi ascolti di questa sera non hanno fatto altro che rinforzare la mia opinione: ci troviamo di fronte ad una gemma nascosta del nostro genere musicale preferito, ed è un vero piacere andare alla sua scoperta. Peccato che, come mille altri gruppi meteora di quegli anni, gli E.A.P. durarono il tempo di quest'album e di un 45 giri contenente due covers della colonna sonora del film "Lo squalo". A proposito di quest'ultimo, tenete d'occhio le Collections di 45 giri rari del prog rock italiano...

Last but not least, quì potete trovare la pagina dedicata agli Edgar Allan Poe da Mister John Martin (Aka J. J. John) di John Classic Rock

Gli Edgar Allan Poe :

Giorgio Foti - Tastiere e voce
Beppe Ronco - Chitarra e mandolino
Lello Foti - Batteria
Marco Maggi - Basso

Per chi non conoscesse quest'album il consiglio è davvero di non perderselo!!
A tutti, come sempre, buon ascolto


5 commenti:

  1. Questi li conoscevo gia e devo dire che sono tra i miei favoriti fra gli "oscuri" del PGI.Grazie Roby.

    RispondiElimina
  2. Ciao, grazie per avermi fatto conosere questo disco. Non ne sapevo nulla, e mi e' piaciuto molto. Continua cosi', il tuo blog e' molto interessante. Grazie per il tuo lavoro di informazione.


    Massimo

    RispondiElimina
  3. Hi se volete saperne di piu facebook edgar allan poe the band

    RispondiElimina
  4. https://app.box.com/s/eza9iz7bmxycyqp4sf41ojrgns29i2sp
    (MP3 VBR ~245K)
    PASSWD: versolastratosfera

    RispondiElimina