lunedì 23 aprile 2012

Serie "Bootleg" n. 40 - PFM - 1974 - Live at Ultrasonic Studios - New York

TRACKLIST :

1.Four holes in the ground
2.Is my face on straight
3.Instrumental jam
4.Dove.... quando
5.Mr 6 till 5
6.Introduction
7.Alta loma 9 till 5
8.JC violin jam
9.Classic violin solo
10.Willem Tell Overture
11.Celebration

Tutto preso dalla tenzone sconosciume, mi ero quasi dimenticato che una delle forze di questo blog sono proprio i bootlegs. Infatti, andando a controllare. mi sono accorto che erano più di 10 giorni che non apparivano registrazioni live sulla Stratosfera. Inoltre, colpevolmente trascinato dalla sana competizione interna al blog, avevo dimenticato che da una settimana circa languiva in archivio un bellissimo concerto della PFM passatomi dal solito grande George56. Dato che trattasi di un Live sopraffino, ho pensato fosse il modo migliore per spegnere le 40 candeline di questa serie (la più longeva) del nostro blog

Altro fantastico bootleg che, grazie a George56, ripeschiamo dall'oblio e riproponiamo qui sulla Stratosfera. Effettivamente, questo concerto venne pubblicato a suo tempo sul blog "fratello" Rock Rare Collection Fetish, ma il link ci risulta non più disponibile. E sarebbe stato davvero un peccato, per i fans della PFM, non poter ascoltare questo magnifico reperto, registrato durante la gloriosa turnè Usa del 1974, visto che la qualità del suono è davvero ottima e l'esecuzione musicale dei brani impeccabile (tutti chiaramente, ove cantati, in lingua inglese). Sulla band italiana di maggior successo in America tutto o quasi è stato detto, per cui se cercate delle info su questa tournè (documentata anche dall'album ufficiale "Live in USA") non avete che da googleare qui e là. Quello che vi posso dire, per concludere, è che nel 1974 siamo all'apice della popolarità della Premiata negli USA, e l'entusiasmo si sente davvero tutto !!

La Premiata Forneria Marconi :

Mauro Pagani - Voce, flauto, violino
Franco Mussida - Chitarra, voce
Flavio Premoli - Tastiere, voce
Patrick Djivas - Basso, voce
Franz Di Cioccio - Batteria, voce

Buon ascolto, stratofriends !!

LINK

19 commenti:

  1. Thank you very much!
    Great concert!

    RispondiElimina
  2. Grazie Roby e un super grazie all'amico George !!!

    RispondiElimina
  3. Altra chicca!!!Grazie ragazzi.

    RispondiElimina
  4. Grazie George56, grazie Roby!
    Qualità eccellente!

    Saverio

    RispondiElimina
  5. Grazie di tutto .... mitici ... Roberto

    RispondiElimina
  6. Scambio registrazioni live gruppi prog italiani. Se interessati contattatemi su lbenpora@hotmail.com
    Luca

    RispondiElimina
  7. Questo blog è un ottimo luogo di scambio

    RispondiElimina
  8. Non l'ho capita tanto la cosa dello scambio, Luca: penso tu abbia già trovato tanto materiale del genere di cui parli qui sul blog, messo a disposizione di tutti senza nulla chiedere, per cui se vuoi fare qualche upload per il blog ben venga, ma noi la nostra parte l'abbiamo già fatta e continueremo a farla, anche con le tue registrazioni se vuoi... Non so se mi son spiegato

    RispondiElimina
  9. Ciao a tutti, stratosferici amici. Non puoi andartene in giro a zonzo per una settimana che il blog si riempie di cose meravigliose. Vi dirò che sono contento di essere di nuovo a casa, sia per scaricare e ascoltare tutto questo ben di Dio che per fornire qualche modesto contributo. Grazie Roby, per il post sulla PFM e grazie a tutti voi per il prezioso materiale pubblicato. Per quanto riguarda la proposta di Luca sottoscrivo in pieno quanto scritto da Roby. Ogni collaborazione diretta e disinteressata è ben gradita.
    Ciao

    RispondiElimina
  10. Modesto contributo? Ma quanto sei bugiardo!

    RispondiElimina
  11. Bentornato, George, si sentiva la tua mancanza. Ha ragione Rattus che, a parole sue, intende che modesto sei tu e non i tuoi contributi, che invece sono grandiosi!!!

    RispondiElimina
  12. Ho capito che friend Rattus stava scherzando! Certo è che la supersfida a base di rarità ha prodotto dei risultati incredibili. Non ho mai visto, neppure lontanamente, circolare questi dischi sui blog. Ad essere sincero (vedete che non sono bugiardo)ignoravo fino ad oggi l'esistenza di alcuni di essi. A proposito di rarità, guardando negli scaffali dei dischi, ho trovato un polveroso mini Lp di un gruppo aostano che risale all'incirca al 1980, stampato in pochissime copie. Il gruppo si chiamava Macho Camacho (evitate di ridere, vi prego...) ed ebbe l'onore di essere recensito positivamente nientemeno che da quesi pistini di Rockerilla. Peraltro, sempre di questo trio, possiedo anche 2 demo (su nastro) e un concerto live (sempre su nastro, ma SDB). Col prog non avevano molto a che fare: il loro repertorio era composto in gran parte da cover (tra le quali "Fire" di Hendrix)con l'aggiunta di qualche loro composizione originale, sempre con forte connotazione rock. Ho visto però che qualche trasgressione è stata fatta con gli ultimi post. Vedo se riesco a digitalizzare questo materiale e a fare gli upload. Vedrebbe la luce per la prima volta.
    We can?

    RispondiElimina
  13. Ahi ahi dear Rattus and Frank, i see one other point to the Captain (with a little help from George) in the Sconosciume's Trophy... Eh eh eh

    In cotesto casu ego volli, ut de terricoli distanti comprentionem sine googlem traductor frustationem sottoponendis, ad verba straniera mihi verbi abducere, sine pro caso nobil linguaggio patrìo disconoscere... Rattus?

    RispondiElimina
  14. Ad minchiam comprensione, Messere
    conciossiaccosacchè lo verbo memorande est lo medioeval language assì trasmittomi generaziondo dna da lo mio trisavolo Topone de Italiota lu cui vantemento ebbiette carica magnifiqua est lo sorcione di tal Brancaleone da Norcia.
    Quantunque lo vos latinorum est difficolto ad improbabilis comprendion.
    Est language de cassus ad illo tempore allorquando lo impero romanus cappottacque ad prositutius.

    RispondiElimina