domenica 29 settembre 2013

La famiglia degli Ortega - 1973 - La famiglia degli Ortega + Bonus

TRACKLIST :

1. Arcipelago (Ovvero recita a Teatro) 
2. John Barleycorn: John Barleycorn / Due Aquile
3. Guida la mia Lancia 
4. Merryon 
5. Una vecchia corriera chiamata "Harry Way" 
6. Inversione dei fattori 
7. Sogno Parigi 
8. Awamalaia

Bonus Tracks
9. Sogno di una casa (Special RAI TV - studio version - pubblicato come lato B 
del 45 giri "Awamalaia" (1973)
10. Gigi Meroni (1973 - da Genoa 1893)
11. Giovannino (1973 - da Genoa 1893)
12. La storia ci insegna (1973 - da Genoa 1893)
13. Jesahel (Delirium - Live Festival di Sanremo 1972, la Famiglia degli Ortega è ai cori)

FORMAZIONE :

Isabella Lombardi (voce)
 Pierfranco Ledda (voce)
 Alberto Canepa (voce, percussioni)
 Gianni Martini (chitarra, voce)
 Bruno Biggi (chitarra)
 Ruben Ortega (chitarra, percussioni);  
Nestor Ortega (chitarra, percussioni)
 Giorgio Buganza (basso)
 Iolanda Andreoli (cori); 
 Gianna Ducci (cori)
 Delia Ducci (cori);  
Emily (cori)

Ospiti

Antonio Marangolo (tastiere, dai Flea
Tullio De Piscopo (batteria, dai NT Atomic System)
Paolo Siani (batteria, dalla Nuova Idea)

Non ci troviamo sicuramente di fronte ad un capolavoro: limitiamoci a fare due chiacchiere su un onesto album di ispirazione folk rock uscito nel lontano 1973. Iniziamo dal nome dell'affollatissimo gruppo (ben 12 componenti), proveniente da Genova: gli Ortega erano due fratelli venezuelani, Ruben e Nestor, e con loro amici e familiari. Insomma una sorta di comune musicale che riuscì a realizzare questa unica prova discografica. Il 1972 è l'anno in cui si fecero conoscere al grosso pubblico, prima per una apparizione al Genova Pop Festival, poi per la loro presenza come coristi con i Delirium, in occasione del Festival di Sanremo 1972, dove la band guidata da Ivano Fossati presentò la mitica "Jesahel". Ho inserito anche questo brano tra le bonus, con tanto di presentazione da parte del buon Mike. Per tornare al disco, di progressivo c'è veramente pochino, tranne qualche  timida presenza del flauto traverso in un paio di bonus. Particolarmente apprezzabile è invece la voce della cantante Isabella Lombardi che brilla, in modo particolare nel bel remake (con testi in italiano) del traditional "John Barleycorn", brano portato al successo dai Traffic. 

Dall'elenco dei musicisti si deduce che alle registrazioni presero parte anche Antonio Marangolo alle tastiere, (proveniente dai Flea) Tullio De Piscopo alla batteria (allora con New Trolls Atomic System) e Paolo Siani, sempre alla batteria (proveniente dalla Nuova Idea). Dall'album vennero tratti due singoli. Le bonus tracks qui presenti risalgono al 1973. Sul sito Italianprog si legge che il gruppo, dopo la pubblicazione del disco suonò negli States con il cantante Michele nel 1974/75 per poi sparire. Biggi, Canepa e Martini formarono poi l'Assemblea Musicale Teatrale (oggetto di un superpost qui sulla Stratosfera). 

 
Infine, un particolare apprezzamento va alla copertina, dai toni e dai colori psichedelici. Esiste una ristampa in CD di questo disco risalente al 1995.


I Delirium con La famiglia degli Ortega al Festival di Sanremo nel 1972

Post by George

2 commenti: