lunedì 7 ottobre 2013

Opus Avantra - Omega - (box 2002)



ciance...
alcuni amici della Stratosfera aspettavano da diverso tempo questo post e mi sembra che il loro interesse fosse rivolto principalmente al disco "Ritagli d'anima", il solo di Tisocco che non ha nulla a che vedere con gli Opus Avantra (disco "intimista" già dal titolo, lui e il solo pianoforte...).
Personalmente, quando acquistai il box (in occasione della sua presentazione ad una fiera...) da appassionato ed ammaliato ascoltatore della proposta Opus Avantra, il mio interesse era per il "live", ero alla ricerca di qualsiasi loro nuova/vecchia goccia musicale :
"Lyrics" lo avevo già, "Ritagli" lo conoscevo ma non era nelle mie corde, in "Ballet" ci speravo...

 Lyrics - 1995


 "Lyrics ovvero Viaggio Arcano Metafisico è una totale immersione nei suoni del passato attraverso le macchine del futuro.  Ho così catturato le sensazioni e le vibrazioni sonore dei componenti l'ensemble, manipolandoli a piacere, quasi una dolce violenza assaporata e alimentata dal potere che l'alieno computer mi regalava ad ogni richiesta.  Il mistero si rivela cogliendo i frutti della scienza fino ad arrivare alla pelle degli esecutori, meglio ancora alle vibrazioni trasmesse sulle dita che toccano la tastiera dello strumento, ma l'anima? No, quella è troppo dentro, quella non si tocca.  La Lirica è viva, l'anima si esprime attraverso le complesse modulazioni del Canto (Voce e Strumento), distinto solo dalla personalità dell'interprete;  nella melodia si esprime la passione, il pensiero, il mondo psichico dell'artista.  E' comunque una sensazione fantastica, scegliere i suoni vivi, modificarli e usarli a completamento ritmico; farli quindi volare nello spazio della partitura sonora con una intensa gradazione di colori per dare nuova forma e vitalità all'opera." (Alfredo Tisocco)

Penso ci sia poco da aggiungere alle parole di presentazione del disco il cui suono, anche se caratterizzato dalle campionature, mantiene la forte connotazione di una continua ricerca sonora tesa a miscelare gli opposti.





In questo lavoro, che era stato pubblicato originariamente dalla Artis Records nel 1995, spiccano le 2 suite "Viaggio immaginario" e "Misterious Japanese", entrambe articolate su diverse parti e dove la contaminazione con altre culture musicali si manifesta in modo più evidente; ma sono da sottolineare anche la presenza di "Rituale" da Introspezione (qui col titolo di "Danza Arcana") e "Ballata" riproposta, successivamente, da Donella Del Monaco nel cd Venexia de'Oro (ed.OpusAvantra Studium, 1999)


 







TRACKLIST :

01. Viaggio Immaginario (parte I)
02. Viaggio Immaginario (parte II)
03. Viaggio Immaginario (parte III)
04. Misterious Japanese Suite (parte I)
05. Misterious Japanese Suite (parte II)
06. Misterious Japanese Suite (parte III)
07. Misterious Japanese Suite (parte IV)
08. Ballata
09. Lirica Metafisica
10. Danza Arcana
11. Meditazione  



FORMAZIONE:




Live Concerts excerpts




Prima documentazione sonora in assoluto di esecuzioni live da parte degli Opus Avantra.
Le registrazioni si riferiscono ai concerti che hanno accompagnato la pubblicazione di Strata (1989) di cui viene presentato anche un estratto dal tour promozionale del progetto originale del 1977 comprensivo delle inedite "Venezia nella nebbia" e "Finale".
Di particolare fascino l'esecuzione del 1991 di "A Duchamp" (con la partecipazione del Tammittam Percussion Ensemble) originariamente composta nel '75.
A completare il cd troviamo il solo Tisocco con la suite per pianoforte "Ritagli d'anima" eseguita al festival New age ed altri suoni nel 1990.


TRACKLIST :



FORMAZIONE:
Alfredo Tisocco (pianoforte, tastiere, direzione ensemble e musiche)
Donella Del Monaco (canto e testi)
Giorgio Bisotto (direzione artistica)
Alberto Crivelletto (flauto, 1-10)
Pieregidio Spiller (violino)
Enrico Professione (violino)
Giuseppe Valtinoni (violino, 1-10)
Martina Pettenon (viola, 1-10)
Alberto Brendolin (cello, 1-10)
Gianfranco Spigolon Meneguzzo (contrabbasso, 1-10)
Tony Lee (chitarra, 1-10)
Saverio Tasca (percussioni, 1-10)
Vincenzo Caroli (flauto, 11-14)
Riccardo Perraro (cello, 11-14)
Edy De Fanti (percussioni, 11-14)
Tammittam Percussion Ensemble (percussioni, 10)
          



Ballet collection - 1994



Originariamente pubblicato nel 1994 per la Artis Records, questo disco nasce dall'esigenza di Tisocco di raccogliere in un'unica opera le musiche per Balletto realizzate nel periodo anni '70-primi '80.

" ...gran parte dei brani fanno parte di alcuni balletti realizzati dalla coreografa Franca Della Libera, particolarmente OPERABACH e TICS DANCE, dove gli studi al Synthesizer, vengono sviluppati nelle due direzioni della musica popular-rock e della pura elettronica.
...molta importanza hanno avuto le coreografie dei Balletti di Danza Libera... le immagini plastiche in continua mutazione , dove il ritmo viene spezzato e ricomposto in un gioco di forme e luci, vibrano all'interno dei suoni dell'opera musicale.   Alcuni brani rappresentano delle vere e proprie sperimentazioni elettroniche ("Plastico elettronico", "Coincidenze", "Danza delle frequenze") altri valgono le tentazioni della rock-music ("Labirinti", "Rock-alfa") o l'esigenza di una rottura con le formule compositive tradizionali ("Tics", "La caduta del tempo", "Giocando Duchamp vinci Leonardo", "Toccata 3° Finale")...."
commento di A.Tisocco riportato nel libretto che accompagna il box di OMEGA

 A completare la raccolta Ballet ci sono altre 2 tracce:
"L'aurora" brano del 1984 ispirato dall'opera poetica di Antonio Bruni e tema conduttore della trasmissione Oltre Isadora (film-documentario per RAI3 sulla danza libera in Italia per la regia di Ivana Sualdoch), e "Sogno inglese" pubblicato in precedenza nel 1975 sul singolo abbinato al brano di Katharsis "Ah ben si";    mentre va ricordato che il brano "Giocando Duchamp vinci Leonardo" è stato realizzato per l'AZIONE N.5 di CAMERAVUOTA  (eseguita il 15 maggio 1976, ore 18:00 in Piazza Dei Signori di Vicenza).




Analogamente al discorso fatto per Katharsis (disco parallelo e complementare a Lord Cromwell), possiamo riconoscere in Ballet un comune filo conduttore, un'impronta familiare: l'aria musicale che si respira è quella di Strata (di cui compare Tics), e le ritmiche, i suoni, le frequenze, gli inseguimenti strumentali... lo rendono un disco di chiara matrice Opus Avantra: ci fosse stata anche la voce di Donella sarebbe stato, in tal senso, perfetto.
 

TRACKLIST :
01. L'aurora
02. Coincidenze
03. Danza delle frequenze
04. La caduta... del tempo
05. Labirinti
06. Plastico elettronico
07. Tics percussion I
08. Rock alfa
09. Tics
10. Tics percussion II
11. Giocando Duchamp vinci Leonardo
12. Toccata 3° finale
13. Sogno inglese
   





FORMAZIONE:
Alfredo Tisocco (pianoforte, tastiere e percussioni)
Luciano Tavella (flauto, sax tenore e baritono)
Maurizio Filippi (chitarra)
Pieregidio Spiller (violino)
Enrico Professione (violino)
Edy De Fanti (percussioni)
Tammittam Percussion Ensemble (percussioni)



Ritagli d'anima - 1988



Originariamente pubblicato nel 1988 per la Artis Records, il disco si presenta accompagnato dalla splendia copertina di Luciano Gaspari che anticipa molto bene il taglio "intimista" di questo disco costituito da 2 parti: 
la prima , che dà il titolo al lavoro, è una suite composta sulle poesie di Antonio Bruni (raccolte in "il filo di lana");
la seconda sono gli studi sostenuti in funzione del "Concerto da CAMERAVUOTA N.12" eseguito, poi, il 22 ottobre 1977 presso l'Auditorium F.Canneti di Vicenza.





LINK lyrics

LINK live

LINK ballet

LINK ritagli

 Post by Odiladilu 

4 commenti:

  1. era da una vita che cercavo sti album, GRAZIE INFINITE!

    RispondiElimina
  2. Ehillallà... ci dai eh? Complimenti!!!!

    RispondiElimina
  3. veramente un colpo da 90 complimenti a presto sto' preparando cose nuove inedite ciao

    RispondiElimina