mercoledì 29 luglio 2015

Oliver O'Cook - 1972 - The Prince (vinyl version)


TRACKLIST:

01.  I'm The Boss  
02.  35th Street  
03.  Genius  
04.  Hey! Aretha  
05.  The Beautiful World  
06.  The Magic Day  
07.  Come Into The Sunshine  
08.  Holiday For A Piano  
09.  Krazy Kat  
10.  The Ballad Of Suzanne  
11.  Part Of My Life  
12.  The New Tennessee


Rarissimo disco pubblicato nel 1972 e mai ristampato in CD. Questa che potete ascoltare è ovviamente la vinyl version. Chi è Oliver O'Cook? Francamente non lo so, e allora chiedo aiuto ai numerosi amici che viaggiano nella Stratosfera e che sicuramente potranno esserci di aiuto. Le uniche informazioni le ho trovate sul solito sito Italian prog dove si legge quanto segue: "Un album trascurabile uscito per l'etichetta Polaris; per questo motivo qualche collezionista associa questo disco a quello dei Teoremi, anche se non ci sono motivi apparenti. Non ci sono dettagli in copertina né sull'etichetta dell'identità del misterioso Oliver O'Cook (di cui una foto appare sul retrocopertina), e tutti i brani sono attribuiti ad un autore di nome Wost.  Il genere dei dodici brani strumentali, tutti piuttosto brevi, è un pop con influenze progressive molto limitate e dominato dal caratteristico suono del "piano preparato", marchio di fabbrica dei Duke of Burlington a cui questo artista è probabilmente collegato". 

I brani sono assolutamente gradevoli, con qualche inserto di flauto che ci riporta a vaghe atmosfere prog. Il misterioso Oliver O'Cook nel suo "The Prince" suona praticamente tutti gli strumenti. Non prendetelo come un capolavoro nascosto del prog, perché non lo è, ma come un  album cult da collezionare e conservare. Per la gioia dei collezionisti e dei completisti. 

E con questo vi auguro Buone Vacanze. 



Post by George

4 commenti:

  1. Grazie di questo graditissimo post! Adoro i Duke of Burlington e, questo misterioso Oliver O'Cook mi par anche meglio! Grandi brani carichi di groove!

    RispondiElimina
  2. Olivero O' Cook è uno pseudonimo (uno dei tanti....) usato da Mario Battaini. Che, peraltro, è anche il DUke of Burlington....ecco spiegate quindi le similitudini nel suono. Aggiungo che, se cercate nell'Archivio del sito SIAE (http://operemusicali.siae.it/OpereMusicali/musicaSearch.do) i brani sono firmati, oltre che da Battaini, da Bruno Pallesi, cantante di musica leggera negli anni '50 e, soprattutto, titolare della Polaris.

    RispondiElimina
  3. Wow! This is wonderful - I saw the Duke of Burlington name so I thought I would give this a listen and I am so glad I did because it really does sound like them - no surprise now I know from the above comment that it is the work of Mario Battaini (thanks for solving the mystery!)

    Such a shame that there is no CD issue as the original vinyl looks very very expensive - so many thanks for sharing such a rare album as I would have never got to hear it otherwise and I know I am going to play this a lot in the coming year.

    Many many thanks!

    RispondiElimina
  4. Bonjour
    En vente sur cdandlp
    A bientôt

    RispondiElimina