lunedì 14 dicembre 2015

Oscar Prudente - 1974 - Infinite fortune (vinyl)


TRACKLIST:

01  La casa vecchia
02  I vetri della scuola
03  Otto ore
04  Infinite fortune
05  Solo no
06  Il furgone della Banca del Commercio
07  Io vado a Sud


MUSICISTI

Oscar Prudente: voce, chitarra, tastiere
Ivano Fossati: flauto
Umberto Tozzi: chitarra elettrica, cori
Euro Cristiani: batteria, cori
Guido Guglielminetti: basso, cori
Marina Ceravolo, Lucia Guglielminetti, Monica Glosser, Tali Jackson, Graham Jones: cori


Musicista e compositore dalla lunghissima carriera musicale, Oscar Prudente iniziò a suonare sul finire degli anni '50 come batterista di Colin Hicks per poi transitare nel gruppo di supporto a Luigi Tenco, sempre alla batteria. Incise numerosi singoli negli anni '60 senza ottenere il giusto successo. La svolta avvenne in seguito alla collaborazione con Dario Fo, per il quale scrisse le musiche di un paio di commedie ("La signora è da buttare" e "La passeggiata della domenica").  Le collaborazioni proseguirono con Lucio Battisti, Bruno Lauzi, Le Orme (sua è L'aurora). Nel 1973 pubblicò il suo primo 33 giri, "Un essere umano". La collaborazione più lunga e proficua fu senza dubbio quella con Ivano Fossati, allora con i Delirium. I frutti più importanti furono Jesahel (Oscar Prudente era nel coro che accompagnò i Delirium al Festival di Sanremo) e Haum! Fossati incise con Oscar Prudente in album nel 1974 ("Poco prima dell'aurora") e collaborò sia al flauto che nella stesura dei testi al successivo LP, "Infinite fortune", album caratterizzato da qualche ventata di prog rispetto agli altri suoi lavori solisti. La premiata ditta Fossati-Prudente contribuì anche alla scrittura dei testi del disco "Un mondo di frutta candita" di Gianni Morandi. Nel 1977 venne pubblicato il suo ultimo disco  per l'etichetta CGD, intitolato "Donna che vai". La storia musicale di Oscar Prudente proseguirà all'insegna delle collaborazioni con artisti importanti quali Fabrizio De André, Massimo Bubola, Francesco Baccini e con la realizzazione di jingle pubblicitari, sigle televisive e musiche per spettacoli teatrali.


Il disco "Infinite fortune", oggetto di una recente ristampa in CD (qui lo ascoltiamo nella versione vinile), è stato realizzato da Oscar Prudente nel 1974 come un concept album, dove i sette brani sono legati tra loro da un fil rouge rappresentato dal tema dell'immigrazione dal Sud a Nord. Altri fenomeni migratori erano allora praticamente sconosciuti. Le parti musicali sono molto belle, sostenute dalle robuste chitarre di Oscar e di Umberto Tozzi. Una buona recensione, curata da Luciano Costarella (che ringraziamo) la potete trovare cliccando qui.
Buon ascolto

Link

Post by George 

1 commento:

  1. Buona riscoperta.Grandi! Potreste per caso ripubblicare i Musicanova? Grazie mille in anticipo.

    RispondiElimina