sabato 13 febbraio 2016

Meat Puppets - 1982 - Gold


 TRACKLIST :

01 Look at yourself
02 Freedom dreamer
03 Hey honey
04 It's another day
05 Gold
06 When we rocker sing
07 I know you love me
08 Poor boy

 E sempre nell'ottica delle sforbiciate alla wishlist del nostro Capitano, eccomi a proporvi un album pubblicato dalla casa discografica Durium di Torino, quel Gold pubblicato nel 1982 dai Meat Puppets, omonimi del gruppo punk rock statunitense attivo nello stesso periodo del complesso piemontese. Facciamo subito chiarezza : chi leggesse sul retro di copertina che al missaggio furono preposti due signori a noi ben noti, ovvero quel Marco Cimino e quel Gigi Venegoni che con Arti & Mestieri e non solo A&M ci avevano regalato belle e buone good vibrations potrebbe illudersi di trovarsi di fronte ad un poco conosciuto gruppo esecutore del genere che a noi...."tanto ci piace". Ebbene : PURTROPPO NO !!! I 5 ragazzi si destreggiano in un piacevole rock a tratti hard, con chitarra distorta e testi in inglese, a mio parere con una voce penalizzante nell'economia finale del lavoro, ma nulla più. Vorrei prima di lasciarvi all'ascolto sottolineare con alcune considerazioni quanto segue : in primis la pregevole fattura della copertina e del prodotto nel suo totale, con un bellissimo disegno frontale, la stimolante grafica fronte retro, e va apprezzato anche l'inner con appunto i testi in inglese ma la compresenza della traduzione in italiano. Inoltre insieme all'album fu pubblicato il 45 giri con i due brani Gold e Look at yourself. 

Infine una mia opinione assolutamente personale : ascoltate l'unico brano strumentale It's another day. E' solo una mia impressione o anche a voi ricorda in alcuni passaggi qualcosa che riecheggi i lavori di Tilt o forse meglio di Giro di valzer per domani dei più gloriosi e già citati Arti & Mestieri? E con questo annoso quesito vi lascio augurandovi buon ascolto e come sempre rinnovando i miei più cari auguri di buona salute a tutti. Frank - One


Post by Frank-One and Captain

2 commenti:

  1. Sulla storia dei Meat Puppets e le loro alterne fortune ci sarebbe da scrivere parecchio(comunque se cercate bene in rete salta tutto quanto fuori) per non parlare dei rapporti(avariati a dir poco...) tra gli ex componenti (anche qui chi cerca trova...),segnalo l'errore riguardante l'etichetta discografica,si trattava della Drums Records e non della Durium.

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio. Effettivamente si tratta del tipico refuso, ovviamente intendevo la Drums (Captain se volessi provvedere ovviamente hai il mio più totale assenso), ma il bello di un blog è proprio questo, quindi di nuovo grazie! Frank - One

    RispondiElimina