venerdì 20 maggio 2011

Il paese dei balocchi - 1972 - Il paese dei balocchi

TRACKLIST :

01 - Il trionfo dell'egoismo, della violenza, della presunzione e dell'indifferenza
02 - Impotenza dell'umiltà e della rassegnazione
03 - Canzone della speranza
04 - Evasione
05 - Risveglio e visione del paese dei balocchi
06 - ingresso e incontro con i baloccanti
07 - Canzone della verità
08 - Narcisismo della perfezione
09 - Vanità dell'intuizione fantastica
10 - Ritorno alla condizione umana

Splendido album di rock progressivo sinfonico uscito nel 1972, questo "Il paese dei balocchi" fu l'unica opera di questa band che, come molte altre, avrebbe meritato certamente maggiori fortune. Generalmente considerato come un album "pesante", sia per le tematiche affrontate sia per il difficile ascolto, necessita effettivamente di alcuni ascolti per essere compreso a fondo. Ciò che invece si evince, già dalle prime note, è la maestria dei componenti del gruppo e, finalmente, dei buoni arrangiamenti, cosa assai rara negli albums di quegli anni. L'album è un concept work diviso in 10 tracce, dedicate alla ricerca in sè stessi della verità e delle delusioni che si incontrano sul cammino.


IL PAESE DEI BALOCCHI :

Fabio Fabiani - Chitarra elettrica ritmica e solista, chitarra acustica
Armando Paone - Voce principale e cori, tastiere, piano, effetti
Marcello Martorelli - Basso
Sandro Laudadio - Batteria, percussioni
Claudio Gizzi - Arrangiamenti e direzione della sezione archi

Quì Il paese dei balocchi su John Classic Rock

Non mi resta che augurarvi, come sempre, un buon ascolto...

LINK

7 commenti:

  1. Concordo con te riguardo questo gruppo,grande musica ma non di facile ascolto,non é il genere di album che ascolterei cosi tanto per sentire qualcosa.Per quanto riguarda le bonus tracks ti posso solo dire che non é sicuramente il solito gruppo,ma non ho informazioni riguardo ad esso.Anche se lo avevo giá ti ringrazio comunque per il tuo impegno.Ciao.

    RispondiElimina
  2. le due orrende canzoni sono state incise nel 72 dal un gruppo che si chiamava "il paese dei Balocchi" composto da ragazzi oggi adulti, che erano alle primissime esperienze musicali"" e che all'epoca vendettero con quello orrore piu' di 8.000 copie!!!! nel ringraziarvi per le belle parole espresse in in merito ai brani, vi prego e vi diffido a togliere con molta sollecitudine i due orrori!!!! in merito olto al vostro album a differenza di voi vi dico che mi e' piaciuto!!! ma cio' non toglie il fatto che siete stati ne nostri riguardi molto scortesi!!!!!!
    Monaco Carlo, Palazzolo Acreide (SR)
    carlomonaco59@hotmail.com

    RispondiElimina
  3. Deduco dalle tue parole che sei un membro dell'altro "Paese dei balocchi"... Mi scuso per le parole irrispettose nei vostri confronti, d'altronde questo è un blog progressive e giocoforza ci si inorridisce di fronte a canzoni così commerciali, soprattutto se c'è il sospetto che gli interpreti siano gli stessi di un album invece molto più all'avanguardia come questo. Mi scuso cmq. e nulla da dire sull'impegno da voi profuso, che va sempre premiato: certamente avrete venduto più copie di quel singolo che l'altro (?) "Paese dei balocchi" con l'album, anche se va detto che non sempre il pubblico premia le opere più meritevoli, piuttosto quelle più commerciali. Quanto all'invito-diffida (non si capisce se i brani dobbiamo toglierli o no, con quel vi prego e vi diffido na togliere), tranquillo, il file da tempo non è più disponibile...

    RispondiElimina
  4. Si io ero il bassista e cantante, oggi diplomato in pianoforte al "Bellini di Catania, illustre Conservatorio" ma all'epoca avevo 13 anni e credimi nel nostro paese all'epoca incolto musicalmente " ma oggi patrimonio dell'umanita" era difficilissimo progredire musicalmente!! Ma nella mia vita ho sempre rispettato sia le bravure che le sciocchezze musicali degli altri, e sinceramente qui nel profondo sud sono in parecchi,quelli che ci sono rimasti male , solo per il modo offensivo descritto non per altro , perche' e' palese che i brani non possono per niente competere con i messaggi trasmessi da voi!!!!ma questo non giustifica !!!!quelle incisioni credimi all'epoca ci sono costati tanti sacrifici economici perche' siamo dovuti salire fino a genova a registrare ed il tutto nn era facile all'epoca!! bene adesso concludo, e ti chiedo proprio di toglierli, inquanto nn c'entrano proprio niente!!!chiedendoti di essere un po' piu' rispettoso con chi e' stato meno fortunato di te (musicalmente.
    Ciao un saluto a tutto il blog!!!
    Carlo Monaco!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao Carlo, come potrai vedere ho eliminato sia i brani dalla scaletta che il riferimento di cattivo gusto, ti do ragione, ai vostri due brani. Tra l'altro ero davvero nel dubbio che gli autori fossero gli stessi dell'album; per questo avevo messo in evidenza il divario tra le due proposte musicali, anche se in modo non certo carino nei vostri confronti e me ne scuso ancora. Oltretutto, sapere che eravate così giovani (tu addirittura 13 anni!!) non fa che rendervi merito, ed hai ragione sicuramente quando dici che in quell'italia "di canzonette" progredire non era certo facile... Per quanto riguarda invece il file musicale stai pure tranquillo, da quando il mio precedente account di mediafire è stato chiuso non è più disponibile (ormai da quasi un anno). Quando e se rifarò l'upload, toglierò i vostri 2 brani, ok?
    Ti saluto coon simpatia, grazie per aver fatto chiarezza su questa questione e per me è sempre un piacere scambiare 2 chiacchere con chi quegli anni li ha vissuti, musicalmente parlando. Ciao carlo, a risentirci...

    RispondiElimina
  6. Ero piu' che convinto che eri e sei un bravo ragazzo!!! Ti ringrazio per tutto, e' stato un piacere poter chiarire e scambiare due chiacchere, anche se avrei preferito di piu' fare una suonatina insieme ( ti assicuro che adesso le mie mani volano sulla tastiera) hahahaha!!!!! L'unico gruppo di cui tu menzioni sopra, lho visto al mio paesello sempre nel 1975 o giu' di li' circa, perche' mi rimase in mente il Tir che avevano per gli strumenti e parlo del Rovescio della Medaglia che vidi suonare al Night la Spelonca che c'era a quei tempi!!!!
    Adesso la commercialita' mi ha portato purtroppo a formare una cover band di 15 elementi, ma il genere ti fara' sicuramente ridere e stento un po' a dirtelo, ma ti assicuro facciamo un mare di serate!!!!! hahahahah!!!
    Il nome del gruppo e' " LA LUNA ROSSA" e ci ispiriamo all'orchestra Italia di Arbore!!!!
    Ciao tanti saluti ed auguri per il tuo Blog!!!!!
    Carlo Monaco

    RispondiElimina