mercoledì 15 giugno 2011

Il Sistema - 1969/1971 - Il viaggio senza andata

TRACKLIST :

01 - Il viaggio senza andata (10:24)
02 - Donna cieca (4:55)
03 - I pensieri del mattino (9:20)
04 - Dinamica e cibernetica (4:53)
05 - Lugubre (6:10)
06 - Il pozzo (14:48)
07 - Una notte sul monte Calvo (9:48)
08 - Campo 11 (7:55)
09 - Flautando (2:17)
10 - Sangue sulle ruote (2:48)

Pubblicato solo nel 1992, "Il viaggio senza andata" è una raccolta di canzoni, registrate tra il 1969 ed il 1971 ed è anche l'unica testimonianza sonora de "Il Sistema", gruppo molto attivo nel triennio sopra citato e che proponeva un genere, come altri gruppi "di transizione", tra rock beat psichedelico e rock progressivo. Bisogna però dire che alcuni dei pezzi che compongono questo album sono puro prog, decisamente all'avanguardia visto il periodo della loro registrazione (per esempio la title track, oppure "Dinamica e cibernetica" e la lunga "Il pozzo", ma anche la versione prog della "Notte sul monte calvo", uno dei primi esempi di contaminazione del rock con la musica classica, prima dei New Trolls). Altro motivo di forte interesse verso questo album è la presenza, fra i membri del Sistema, di un futuro membro del Museo Rosenbach (Merogno) e di due componenti della di lì a venire formazione dei Celeste (Perrino e Lagorio). Peccato per la registrazione, pessima e cavernosa, anche se, forse, ciò è dovuto ad una cattiva conservazione dei nastri originali; inoltre, come riscontrato da J.J.John di John Classic Rock, nell'articolo al quale vi rimando quì sotto: "data l'assoluta prevalenza delle frequenza medie è impossibile una precisa analisi dinamica dei pezzi. Sembra prevalgano le tastiere con un vasto assortimento di suoni e, a tratti, emerge con violenza il flauto che come noto, è il principe delle frequenze medie". Un disco immancabile, dunque, per approfondire meglio quel magico periodo a cavallo tra la fine dei sessanta e l'inizio dei settanta in cui la musica pop italiana subì una magica evoluzione verso forme nuove e progressive...

Quì J.J.John lasciò il suo preciso ed immancabile articolo dedicato a questo lavoro, mentre quì c'è una bella recensione dal sito Italianprog, altra meta fondamentale per cercare informazioni riguardanti il nostro genere musicale preferito

IL SISTEMA :

Enzo Merogno - Chitarra, voce
Leonardo Lagorio (solo nel 1971) - Flauto, sax, piano elettrico
Floriano Roggero - Organo
Luciano Cavanna - Basso, voce
Ciro Perrino - Batteria, percussioni, flauto, voce

LINK

P.S. - Grazie mille a Fabio, affezionato lettore (e commentatore) del blog, per l'upload, direttamente dalla sua copia, della ristampa in cd di questa rarità

5 commenti:

  1. Ciao Roby, un'altra chicca per te e tutti i tuoi affezionati lettori, anche questo da CD.
    http://www.mediafire.com/?93he2iqdjud2asf
    Ciao da Fabio

    RispondiElimina
  2. Grazie mille Fabio per quest'altra chicca che doni al blog. Tra l'altro ho notato che è un album composto di molti pezzi componenti una suite, alcuni molto brevi... Chissà, forse alcuni estratti potrebbero anche finire in un secondo volume del The best dedicato alle mini songs...
    Ascolterò con molto piacere, sempre tra pappe cacchine patelli e lavoro, quindi mi ci vorrà un po di tempo, ma prima o poi posterò sul blog.

    Ciao e a presto

    RispondiElimina
  3. In effetti era una suite unica che è stata divisa in tanti "movimenti", presumo anche sentendo i diretti interessati visto che gruppo e casa discografica eran di Pavia.
    Ti invio il primo dei due Simon Luca in mio possesso, Per proteggere l'enorme Maria
    http://www.mediafire.com/?600gxese4lb5o26
    Ciao da Fabio

    RispondiElimina
  4. Ciao Roby, questo è il link del secondo Simon Luca in mio possesso, E la mia Mente?
    http://www.mediafire.com/?242m28tzzc39r65
    Fabio

    RispondiElimina
  5. Grandissimo Fabio, grazie mille. Con un po di calma ascolterò con molto piacere entrambi gli albums e successivamente posterò sul blog.

    Grazie ancora e a presto

    RispondiElimina