lunedì 11 giugno 2012

Serie "Bootleg" n. 50 . Banco del Mutuo Soccorso- 1975- Discoteca "Big Ben", Ivrea (TO), agosto 1975

THIS BOOTLEG IS FOR THE FIRST TIME ON THE WEB

E così eccoci arrivati a spegnere le 50 candeline della serie dedicata ai Bootlegs di rock progressivo italiano. Questa serie era cominciata riciclando materiale reperito su altri blog non dedicati specificatamente al rock prog italiano ma, con l'andar del tempo, grazie ad amici del nostro blog, si è arricchita con diversi contributi inediti esclusivi per la stratosfera. Tra le persone che maggiormente hanno contribuito a potenziare questa sezione ricordo Scorpione, che ultimamente ha avuto problemi di connessione, ed il grande George 56, da poco entrato a far parte della squadra degli stratosferici bloggers. E' con vero piacere, dunque, che lascio a George il microfono, anche perchè ha intenzione di celebrare il compleanno con una vera chicca, assolutamente inedita sul web... Vai George, e grazie per avermi aiutato a far crescere questo blog (e qui finisce l'introduzione di Captain Robi).

Cari amici, una bella doppietta dedicata al Banco del Mutuo Soccorso, dopo il n. 49 della serie, che ha visto protagonista un buon radioshow, per il compleanno dei bootleg, che hanno raggiunto la fatidica soglia dei 50, vi propongo un inedito e raro concerto del BMS registrato nell'agosto 1975.

Banco del Mutuo Soccorso- 1975- Discoteca "Big Ben", Ivrea (TO)

TRACKLIST CD1


1.Prova strumenti
2.Chorale / Outside (R.I.P.)
3.L'Albero del Pane (The bread tree)
4.La Danza dei Grandi Rettili
5.750.000 anni fa...L'amore?
6.Non mi rompete

TRACKLIST CD2

1.Dopo...niente è più lo stesso
2.Traccia II
3.Metamorphosis

Aspetti tecnici:

Registrazione analogica su cassetta, dal suono piuttosto "precario", eseguita - se non ricordo male - utilizzando il mitico K7 Philips. Il nastro ha subito un lento processo di invecchiamento (anche in barrique per un certo numero di mesi). Ho fatto il possibile per renderlo ascoltabile e dopo quasi 40 anni non potevo sperare di più. La digitalizzazione l'ho effettuata con Goldwave, peraltro ripetendola più volte perché il nastro ogni tanto si inceppava. Riduzione fruscio ed equalizzazione suoni eseguita con Nero Wave Editor.

Caliamoci nella serata: il concerto si tenne in una discoteca di Ivrea, scomparsa oramai da molti anni. Secondo una certa moda in voga negli anni '70, in questi locali il Dj, ad un certo punto (intorno alle 23 - occhio all'ora!!), interrompeva la musica, accendeva le luci e annunciava lo spettacolo live. Come spesso accadeva, buona parte della gente se ne andava e rimanevano i soliti noti che erano andati lì giusto per ascoltare la band dal vivo. Beh, quella sera di agosto ricordo che eravamo veramente in quattro gatti (non più di un centinaio di persone), ma molto calorosi, tant'é che Vittorio Nocenzi, prima di iniziare "Metamorphosis", disse "Grazie a tutti...pochi ma buoni" (si sente nella registrazione). I musicisti, peraltro, non erano nemmeno sul palco, ma a livello terra, di fronte a noi, con gli strumenti raggruppati in un angolo. Bah, da non crederci. Altri tempi. Il concerto ricalca in buona parte la scaletta del live ufficiale "Seguendo le tracce", registrato qualche mese prima (aprile 1975) al Teatro Verdi di Salerno. Rispetto a quest'ultimo, nel live di Ivrea manca il frammento di "Passaggio" e al suo posto vi è eccezionale versione di "750.000 anni fa...l'amore?". Da notare anche la versione fiume di "Metamorphosis" (oltre 27 minuti!). Il 1975 fu caratterizzato dall'uscita dell'album "Banco", inciso per l'etichetta Manticore, contenente versioni rimaneggiate e cantate in inglese di brani tratti dal 1° e 3° album, con in più l'inedita "L'albero del pane". Peraltro il disco in questione è uno dei miei preferiti. Il concerto di Ivrea rientrava nel tour promozionale di "Banco" e a riascoltarlo a distanza di tanto tempo mi piace ancora di più sia per la freschezza del suono sia perché il gruppo propose, come terza traccia, il brano inedito (suonato peraltro pochissime volte dal vivo). L'altra novità del periodo era legata all'arrivo di Rodolfo Maltese alle chitarre e cornetta, al posto di Marcello Todaro. Date le premesse, credo sia quasi superfluo ricordare che si tratta di un concerto assolutamente inedito sul web, postato per gli amici della Stratosfera e per tutti gli appassionati del prog rock italiano. Ed è questo è il mio regalo per il raggiungimento dei primi 50 bootleg sulla Stratosfera.

P.S. - Vi rammento che le lezioni per il corso di laurea in bootleggeria pesante applicata presso la University of Oxford sono aperte.

BANCO DEL MUTUO SOCCORSO :

Francesco Di Giacomo: voce
Vittorio Nocenzi: organo, synth
Gianni Nocenzi: pianoforte, synth
Rodolfo Maltese: chitarra, cornetta
Pierluigi Calderoni: batteria
Renato D'Angelo: basso

Je vous salue. George.

LINK CD 1
LINK CD 2

9 commenti:

  1. Fantastico compleanno ne verranno altri 50 e poi ancora......

    RispondiElimina
  2. Thank you very much, Captain Roby. Splendida copertina e...grazie per l'introduzione.
    PS: venerdì sera sarò al concerto della PFM: Aspettati un eccezionale Y%T.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti per questa registrazione d'epoca 'barricata' che hai deciso di condividere. Per caso hai assistito anche al concerto che i Goblin hanno tenuto sempre al Big Ben di Ivrea nel 1975?
      Un saluto a Roby, non ci siamo più sentiti ma non mi sono dimenticato di te (e della famiglia stratosferica)!!

      Elimina
  3. Non solo c'ero al concerto dei Goblin al Big Ben nel 1975, ma l'ho pure registrato. E' quello pubblicato (da un po' di tempo) da Danilo su Rock Rare Collection Fetish. Anche lì, 4 gatti, forse 3. Tristezza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, quando ho visto il post del Banco ho subito sospettato che c'era il tuo zampino anche per il bootleg dei Goblin. Grazie per averlo messo in rete. Ti invidio moltissimo per essere stato spettatore di simili concerti!

      Elimina
  4. Ciao Red carissimo, è sempre un vero piacere sentirti... Ti devo sempre interpellare per una cosa che ho pensato, ma sto sistemando alcune magagnette, poi lo farò di sicuro.
    Non ti stupire per i prodigi del Dottor George, insegna da decenni alla facoltà di Bootlegheria pesante applicata dell'università di Oxford e ha tirato su generazioni intere di bootleggers...

    RispondiElimina
  5. Ciao a tutti ragazzi, non so usare bene blogspot, e spero questo messaggio arrivi agli amministratori :

    DOMANDA :

    Non è che qualcuno potrebbe uppare i lavori da solista di Patrizio Fariselli , in particolare il lavoro del 2005

    "Area , variazioni per pianoforte" che mi manca,

    gli altri 2 1977 (antropofagia) e (2001) Lupi sintetici e strumenti a gas,

    ce li ho quindi, potrei anche passarveli se non ce li avete,

    inoltre sto cercando disperatamente i due album da solista di Gianni Nocenzi

    spero qualcuno riesca nell'impresa :/

    RispondiElimina
  6. Ciao sarebbe possibile postare un nuovo link poiché questo non funziona piú? Grazie!

    RispondiElimina
  7. Ciao sarebbe possibile postare un nuovo link poiché questo non funziona piú? Grazie!

    RispondiElimina