domenica 9 giugno 2013

Serie "Bootleg" n. 112 ("Yesterday & Today" n. 12) - Formula 3 Live RAI TV 1990 & Live Saint-Vincent 1° giugno 2013

Yesterday: Formula 3 - "1990 live" - Special RAI TV 1990

Una bella doppietta dedicata alla Formula 3 ripresa dal vivo in due concerti, il primo del 1990, il secondo di qualche giorno fa (sabato 1° giugno). Li separano ben 23 anni, anche se per me gli anni '90 sembrano appena ieri. Entrambi sono inediti sul web. Dopo l'assaggio del post con i 45 giri anni '70 e qualche frammento live è ora la volta di due concerti completi. Quello del 1990 lo potremmo definire il concerto della ricostituzione del gruppo, nella formazione originale, dopo lo scioglimento avvenuto verso la metà degli anni '70. Alberto Radius, Toni Cicco e Gabriele Lorenzi pubblicano un disco, intitolato "1990" (ovviamente nello stesso anno) contenente remake di loro vecchi successi. Per l'occasione riprendono i concerti dal vivo e fanno qualche apparizione televisiva. Qui li troviamo in uno special andato in onda sulla TV di Stato (Rai 2), dal vivo in studio, alle prese con brani del loro storico repertorio. La qualità della registrazione, è bene premetterlo, è di qualità scadente: purtroppo il nastro era parecchio deteriorato e ho fatto fatica a ricavarne qualcosa di appena decente. Chiedo umilmente venia. Il file è un albumwrap. In coda ho aggiunto una splendida bonus track contenente la storica "Dies Irae" con tanto di assolo di batteria di Toni Cicco, dal vivo al Teatro Nuovo di Milano, sempre nel 1990.

TRACKLIST:

01  Io ritorno solo
02  Sole giallo sole nero
03  Eppur mi son scordato di te
04  Nessuno nessuno
05  Non è Francesca
06  Il tempo si morire
07  Questo folle sentimento
08  Sognando e risognando
09  Dies Irae + drum solo (bonus track - live Teatro Nuovo, Milano, 1990)

LA FORMULA 3 NEL 1990 :

Alberto Radius: chitarra, voce
Toni Cicco: batteria, voce
Gabriele Lorenzi: tastiere

LINK


Today: Formula 3 - Live in Saint-Vincent (AO), 1° giugno 2013
Ho troppo rispetto per un musicista del calibro di Alberto Radius, per tutto quello che ha dato in passato al rock italiano, sia con la Formula 3 che come solista, per infierire. E ho anche rispetto per l'anzianità, visto che proprio il 1° giugno, data della registrazione del concerto, il buon Alberto (come si può sentire in apertura di registrazione) compiva 71 anni (mica cazzi!!). Va però detto che della vecchia Formula 3 si è intravista appena l'ombra, ad iniziare dalla formazione (4 componenti, di cui 3 in veste di semplici accompagnatori di Alberto Radius), per arrivare al repertorio, troppo incentrato sui brani della carriera solista di Radius. E va da sé che il pubblico valdostano, solitamente molto caldo e pronto a farsi coinvolgere, è stato un po"freddino", tranne che nella fase finale coincidente con la jam tra Formula 3 e Audio 2. Peccato, perché l'apertura del concerto lasciava presagire qualcosa di meglio. Partenza tirata con le classiche "Questo folle sentimento" e "Eppur mi son scordato di te". Subito a ruota il quartetto intona la classica "Non è Francesca" (non dimentichiamo che la serata era dedicata a Lucio Battisti e alle sue canzoni). A sorpresa arriva niente meno che "Dies Irae", tratta dal primo omonimo album del 1970, sicuramente il più prog del gruppo. 
Poi la caduta di tono con tre brani un po' soporiferi pescati dal repertorio solista del buon Radius. La chiusura del set è affidata alla commercialissima e quasi disco "Nel ghetto". Chiusa così la sezione Formula 3 (che fungeva da supporter) sono entrati in scena gli Audio 2, con formazione a 5, che hanno sciorinato il meglio  e il peggio del repertorio battistiano, seppur con grande classe e professionalità. Ho anche questa registrazione, ma non ho nessuna intenzione di pubblicarla, tranne che venga richiesta da qualche navigatore della Stratosfera, cosa di cui dubito molto. E si arriva così alla simpatica jam finale, con ben 9 musicisti sul palco. Due i brani proposti: "La canzone del sole" (poteva forse mancare?) e "Il tempo di morire", con grandi assoli di chitarra. Che dire? Alberto Radius, anche dall'alto dei suoi 71 anni non ha lesinato i suoi celebri assoli di chitarra, sempre di grande levatura. Sulla voce stenderei un velo pietoso. Resta la testimonianza sonora di un gruppo glorioso che, tutto sommato, anche se un po' sbiadito, ci ha riportato, almeno in qualche momento, a rivivere ricordi del passato, anch'essi un po' sbiaditi.  Gli scatti fotografici che vedete qui di seguito, li ho fatti io nel corso della serata. Le tracce sono legate in un albumwrap suddiviso in due parti, il concerto della sola Formula 3 e la Jam con gli Audio 2.



TRACKLIST:

01  Presentazione
02  Questo folle sentimento
03  Eppur mi son scordato di te
04  Non è Francesca
05  Dies Irae
06  Con il nastro rosa
07  Che cosa sei
08  Un'avventura
09  Il respiro di Laura
10  Nel ghetto
Jam finale- Formula 3 con Audio 2
11  La canzone del sole
12  Il tempo di morire





LA FORMULA 3 NEL 2013:

Alberto Radius: chitarra, voce
Ciro Di Bitonto: tastiere
Enrico Bianchi: tastiere, voce
Alfredo Vandresi: batteria

La jam finale



Post by George, covers by Captain

1 commento:

  1. muchaas gracias amigos, excelente aporte, como siempre. Saludos

    RispondiElimina