giovedì 12 settembre 2013

Serie "Bootleg" n. 118 - Premiata Forneria Marconi (PFM) - Cavea Auditorium Parco della Musica, Roma, 25 giugno 2013

Finalmente la PFM che suona e canta la PFM. Per una volta, se Dio vuole, il gruppo ha lasciato da parte gli omaggi a De André per riproporre il meglio dei suoi classici. Sia ben chiaro, amo molto il grande Faber ma, come è ovvio, preferisco di gran lunga l'originale alle cover della PFM. E poi, con l'uscita dei 16 CD contenenti tutti i suoi concerti, sinceramente non si sente più il bisogno di alcuna cover da parte di chicchessia. Lasciamo che sia De André a cantare De André. Invece, amici miei, qui ci troviamo di fronte ad un concerto di altissima qualità: la PFM ripropone, in veste sorprendentemente fedele all'originale ("Appena un po' e "Promenade the Puzzle" ne sono un luminoso esempio) i classici del suo repertorio. Il concerto risale a pochissimo tempo fa (il 25 giugno) e si è tenuto nella Cavea dell'Auditorium Parco della Musica a Roma, per la rassegna "Per voi Giovani" (??). 

 
Come ricordato dalla locandina, prima della PFM è salito sul palco un altro mitico gruppo del prog made in Italy anni '70, nientemeno che il Museo Rosenbach, appena ricostituito e con all'attivo un nuovo disco, peraltro bellissimo, intitolato "Barbarica". Su YouTube appaiono 2 brani, la suite "Zarathustra" e "Della Natura". Cercateli, ne vale veramente la pena, nell'attesa di ascoltare l'intero concerto sulla Strato (lo posterò a breve, promesso!).

Per tornare alla PFM, il concerto si apre con un brano dedicato a Claudio Rocchi, appena scomparso: si tratta di "Appena un po'", seguito a ruota da una splendida versione de "Il Banchetto", che mette in evidenza il talento del tastierista Alessandro Scaglione. "La luna nuova" e "Promenade the Puzzle" precedono il solo di chitarra di Franco Mussida che introduce "Out of the Roundabout".


Il 2° CD si apre con "Maestro della Voce" (uno dei brani che amo di meno, non fatemene una colpa) e poi via, verso il gran finale con "La Carrozza di Hans" e "Impressioni di settembre". La chiusura del concerto è affidata alla solita "Celebration", con  Di Cioccio che cerca di fare partecipare, come al solito, il pubblico, sempre un po' riluttante. Vabbé, lo abbiamo provato un po' tutti, ci vuole pazienza. A parte queste piccole sbavature, ci troviamo di fronte ad un concerto di alto livello, come la PFM non ce ne regalava da anni. Infine, i ringraziamenti. Innanzitutto al blog Dimeadozen.org che ha postato il concerto qui riproposto e a Erika Bussoletti, autrice degli scatti fotografici.

TRACKLIST DISC 1:

 01. Franz Di Cioccio Intro
02. Appena Un Po' (to Claudio Rocchi)
03. Il Banchetto
04. La Luna Nuova
05. Promenade the Puzzle
06. Guitar Intro / Out Of The Roundabout

TRACKLIST DISC 2:

01. Maestro Della Voce
02. La Carrozza di Hans
03. Impressioni Di Settembre
04. Celebration 

FORMAZIONE:

Franz Di Cioccio - batteria e voce
Franco Mussida - chitarra e voce
Patrick Djivas - basso
 Lucio Fabbri - violino, tastiere e chitarra
Alessandro Scaglione - tastiere
Eugenio Mori - batteria


Post by George, covers by robi

5 commenti:

  1. Grazie mille! Qualcuno che frequenta Dimeadozen riuscirebbe a scaricare questo concerto della PFM?

    http://www.dimeadozen.org/torrents-details.php?id=463856
    Premiata Forneria Marconi (PFM) - 2013-07-26, Porto Antico, Genova, Italy

    Grazie in anticipo! Leo

    RispondiElimina
  2. Vediamo cosa riusciamo a fare, Leo. Ciao

    RispondiElimina
  3. Visto che si tratta di un concerto della PFM "In classic", con tanto di orchestra (che a me piace molto, peraltro), sarà oggetto di un post tra una decina di giorni. A presto.

    RispondiElimina