venerdì 29 novembre 2013

Beppe Starnazza e i Vortici - 1981 - Che Ritmo !

TRACKLIST:
 
Il dritto di Chicago (Fred Buscaglione
Birimbo birambo (Natalino Otto)
Eri piccola quella notte bambola (Fred Buscaglione
Baldo baldo (Arcibaldo) (Pippo Starnazza
Buonasera signorina (Fred Buscaglione
Teresa non sparare (live) (Fred Buscaglione
Teresa non sparare (studio) (Fred Buscaglione
Maramao perché sei morto (Il Trio Lescano
Mamma voglio anch'io la fidanzata (Natalino Otto
Se fossi milionario (Pippo Starnazza
Per fare una canzone (Rodolfo De Angelis
Tinghe tinghe tanghe (Rodolfo De Angelis)
 
Ringrazio per questo post, un po' al di fuori dai canoni della stratosfera, l'amico Frankoff, che ci ha passato questo non conosciutissimo album. Come dicevo, un post un po' fuori dal genere qui imperante ma non per questo meno gradito, dove la sperimentalità e la genialità degli interpreti (ottimi musicanti, ad ogni buon conto) sta nel punkeggiare e rockeggiare alla grande non gli strautilizzati anni 60, ma il decennio ancora precedente e addirittura gli anni 40. Una simpatica e godevolissima riscoperta di brani senza tempo che, chi più o chi meno, tutti conosciamo. Non mi dilungo, giudicate voi, io vi rimando più sotto all'amico Frankoff e successivamente ad una recensione sempre da lui allegata...

 
"Caro capitano, scusa se usufruisco del tuo blog per inserire questo disco di Beppe Starnazza e i Vortici (alias Skiantos e amici). Che dire del gruppo: non si sono più fatti sentire assieme, ma le cose fatte in questo disco, le giudico interessanti, anche se sono cover di personaggi famosi. Diciamo che sono degli omaggi a un modo di fare canzone italiana passato, cercando di rinverdire il pentagramma e adattarlo ai tempi (da allora, cioè punk e canzone demenziale). Unica e inconfondibile la voce di Freak Antoni, che colora tutto il disco di Skiantos, senza esserlo. Ascoltatelo più di una volta per crederci. Non mi sembra che il disco o il cd sia ancora in vendita. Frankoff"

"Beppe Starnazza e i Vortici è il nome di un gruppo musicale swing-punk formato nel 1980 da Roberto "Freak" Antoni (poliedrico artista noto ai più come leader del gruppo degli Skiantos, specializzato nel repertorio della musica cosiddetta demenziale), Pasquale Minieri (ex Canzoniere del Lazio e Carnascialia), Daniele "Lele" Marchitelli, Tommaso Vittorini, Gigi Canu, Roberto Manfredi (poi con i Figli di Bubba) e Franco Serafini (ex Panda ed Everest, nell'occasione alla batteria) Il nome è un omaggio a Pippo Starnazza, geniale cantante umoristico degli anni '40 (il vero nome era Luigi Redaelli, ed aveva iniziato come batterista di Gorni Kramer), in seguito anche celebre attore.Il gruppo, lanciato dalla trasmissione TV "Mister Fantasy" condotta da Carlo Massarini (in cui "Freak" Antoni si spacciava per il sedicente figlio del cantante Pippo Starnazza), presentava un repertorio per lo più ispirato a Fred Buscaglione e costituito da cover in chiave rock di brani swing italiani degli anni quaranta - anni cinquanta."


 Post by Captain, file and words by Frankoff

Nessun commento:

Posta un commento