sabato 23 novembre 2013

Grosso Autunno - I nostalgici della West Coast

Non aspettatevi i suoni di C.S.N.&Y. o degli Eagles: Grosso Autunno, anche se definiti "vicini" al suono westcoastiano, con le sonorità californiane hanno in comune solo l'uso massiccio di chitarre acustiche, qualche timido coretto, uno sprazzo qui e là di armonica a bocca. Questo almeno nel primo album. Qualcosa in più si coglie invece nella seconda prova discografica. Per il resto si pongono su quella linea cantautorale tipica della seconda metà degli anni '70 (qualcuno li ha accostati a Claudio Lolli), con testi politici e, naturalmente, un filino anti americani ancorché evocativi di quella libertà tanto agognata dalla maggior parte degli adolescenti di allora (me compreso). Ma veniamo alla succinta storia musicale del gruppo, anche perché hanno pubblicato due soli dischi. Il gruppo Grosso Autunno si forma a metà degli anni '70 a Roma, presentando inizialmente un repertorio a metà strada tra il progressive e la West Coast, con molti strumenti acustici. Ottenuto un contratto con la EMI Italiana, pubblicano nel 1976 l'album omonimo, a cui fa seguito l'anno successivo il secondo LP, "Almanacco": i dischi però non riscuotono molto successo ed il gruppo si scioglie. Mi risulta che i due album non siano stati ristampati né in vinile né in CD, ma potrei anche sbagliarmi. Stare dietro al mare magnum delle ristampe è impresa alquanto faticosa.

Grosso Autunno - Grosso Autunno - 1976
TRACKLIST:
01-Omaggio 
02-Il coniglio nel cappello
03-Per
04-Stelle in gola
05-Madrigale
06-Una terra giovane
07-La realtà di sempre
08-Piano
09-Sama il fauno
10-Foschia di pioggia
11-Il Messico è lontano

Undici brani per questo primo lavoro datato 1976, tra i quali spicca "Per", quello più elaborato nelle parti vocali e meglio costruito musicalmente.  E' un album ancora incerto, frammentato, che lascia il campo aperto ad una successiva prova, che arriverà l'anno seguente. L'ho tratto direttamente dal vinile ed è suddiviso in due file (lato A e lato B).

Grosso Autunno - Almanacco - 1977
TRACKLIST:
1. Lontani
2. Fiori
3. Questione
4. Da bambini
5. Solo una storia
6. Anonima S.P.A.
7. Qualche ritratto
8. Ancora
9. Bar Edelweiss
10. Jekyll
11. Frutta secca

Il secondo e ultimo Lp della breve stagione musicale dei Grosso Autunno è decisamente più maturo e qui gli echi della West Coast si cominciano a sentire. Gli arrangiamenti musicali sono ben curati ("Frutta secca", con le slide in apertura, e "Jekill") così come decisamente più elaborate sono le parti vocali (fulgido esempio è la brevissima "Ancora"). Un disco godibile che pone non pochi distinguo all'interno del panorama musicale italiano della fine anni Settanta. 

FORMAZIONE (IN ENTRAMBI GLI LP):
Luciano Ceri (voce, chitarra acustica, basso, tastiere)
Stefano Iannucci (chitarra acustica, voce, percussioni)
Gabriele Longo (flauto, chitarra acustica, basso, armonica, percussioni, voce)
Paolo Somigli (chitarra elettrica e acustica, basso, voce)
Alessandro Varzi (basso, armonica, voce, percussioni)

LINK - Grosso Autunno (1976)
LINK - Grosso Autunno - Almanacco (1977)

E per finire...poteva forse mancare un'immagine autunnale con qualche bella e buona leccornia?

Post by George

3 commenti:

  1. Grande George! Ma dove riesci a trovare queste cose? Sempre interessanti e piacevoli. Gino49

    RispondiElimina
  2. Grazie Gino. Continua a seguirci. Finora io e gli altri amici blogger della Stratosfera abbiamo solo scherzato. A presto.

    RispondiElimina
  3. E' un post bellissimo per i quasi60enni come me. Questo blog mi fa sognare e ri-sognare i bei tempi. Il solo GRAZIE non sarà mai abbastanza.

    RispondiElimina