mercoledì 26 marzo 2014

Alberomotore - 1974 - Il grande gioco + bonus tracks

Dopo aver iniziato a percorrere sentieri che si sono discostati dalla tradizione del prog rock italiano (leggasi psichedelia, beat e altre numerose sfaccettature), mi è venuto lo sfizio di andare a riscoprire qualche buon album dei cosiddetti "gruppi minori" che hanno calcato la scena nel corso degli anni '70.  Sono dischi che, in genere, non si fatica a reperire in giro per il web (anche YouTube è generoso in questo senso), però mi piace l'idea che appaiano anche sulla Stratosfera, possibilmente arricchiti da qualche bonus track. Per iniziare questo nuovo percorso, ho scelto la bella e unica prova discografica degli Alberomotore (a volte indicati anche come Albero Motore), intitolata "Il grande gioco" che vide la luce nel 1974. Il disco venne pubblicato dalla gloriosa etichetta Car Juke Box, poco prima del suo fallimento. Fortunatamente Ricky Gianco, autore di gran parte dei testi, si preoccupò di fare ristampare il disco dalla Intingo, sempre nello stesso anno. 

TRACKLIST:

01.  Cristoforo Colombo
02.  Le esperienze passate
03.  Una vita di notte
04.  Landrù
05.  Israele
06.  Nel giardino dei lillà
07.  Capodanno '73
08.  Provvisorietà

Bonus tracks
09. Messico lontano - side A, singolo del 1975
10.  Mandrake - side B, singolo del 1975

FORMAZIONE:

Glauco Borelli - basso, voce
Fernando Fera - chitarra
Adriano Martire - tastiere
Maurizio Rota - voce, percussioni
Marcello Vento - percussioni

Le composizioni sono molto belle, forse un po' troppo legate alla forma-canzone, con timide contaminazioni jazz e prog. Trovo molto bella la voce di Maurizio Rota e le parti corali: Palestina è il brano di punta, sia per le musiche che per i testi. Qualche concessione anche al country (con l'ausilio di una armonica a bocca) nel brano Nel giardino del lillà e nelle due bonus tracks. Dopo la pubblicazione del 45 giri, nel 1975 il gruppo si sciolse, privandoci così di una auspicabile seconda prova. Sul sito "John's Classic Rock" si apprende che, dopo lo scioglimento, "Fernando Fera resterà nell’ambito musicale come session man e compositore di musiche da film, il vocalist Maurizio Rota creerà una Beatles Tribute band con l'ex Libra e Buon Vecchio Charlie Sandro Centofanti, l’eccellente batterista Marcello Vento rimpolperà le fila del Canzoniere del Lazio e della band di Jenny Sorrenti e, infine, Glauco Borrelli militerà per qualche tempo nella Gres Band di Pierangelo Bertoli".


Posted by George

Nessun commento:

Posta un commento