venerdì 17 novembre 2017

Serie "Historic prog bands live in Italy" - Capitolo 36 - Weather Report live in Bologna, 16.07.1976



TRACKLIST:

01 - Lusitanos 
02 - Barbary Coast 
03 - Bass Intro 
04 - Cannon Ball 
05 - Black Market 
06 - Directions - including bass solo 
07 - Badia 
08 - Gibraltar 
09 - Birdland


LINE UP

Joe Zawinul - keyboards 
Wayne Shorter - soprano sax 
Jaco Pastorius - bass 
Alex Acuna - drums 
Manolo Badrena - percussion


Il mio primo "incontro" con i Weather Report risale al lontano 1974, anno di grazia in cui per la prima volta sul giradischi di un amico ascoltai "Mysterious Treveller", che ancora oggi classifico come uno dei massimi capolavori del gruppo nonché dell'intera scena jazz-rock mondiale. Ubriaco dall'hard rock dei Led Zeppelin e dei Deep Purple, mi accostai a quella miscela di suoni con una certa diffidenza. Poi venne la riscoperta, a posteriori di "I sing the body electric" e nel 1975 di "Tale Spinnin". Fu allora che dichiarai apertamente il mio totale ed incondizionato apprezzamento per i Weather Report. Sempre guidati dall'inossidabile duo Zawinul-Shorter, i WR, a prescindere dai numerosi cambi di formazione, hanno cavalcato la scena internazionale dal 1971 al 1986. 


Nel 1976, anno in cui il gruppo si esibì anche in Italia, videro la luce ben due dischi, "Black Market" e "Heavy Weather" dai quali sono tratte la maggior parte delle tracce di questo ottimo concerto. Conclusa l'esperienza con Alphonso Johnson, Zawinul e Shorter imbarcarono nella nuova line up quel geniale e virtuoso bassista che corrisponde al nome di Jaco Pastorius. Mi viene una punta di amarezza nel riascoltarli in questo live, per il rammarico legato alla scomparsa di due componenti essenziali quali Joe Zawinul (mancato nel 2007) e Jaco Pastorius (che ci ha lasciati ancora prima, nel 1987). Con loro, nello show bolognese, il batterista Alex Acuna e il percussionista Manolo Badrena. Pastorius ci regala un paio di assoli di basso, veri e propri virtuosismi. Il concerto si conclude con una splendida versione di Birdland, da "Heavy Weather". 


La prima volta che i Weather Report calcarono il suolo italiano fu il 24 agosto 1973, ospiti della storica rassegna "Umbria Jazz". La seconda volta fu nel 1976, il 16 luglio, allo Stadio Comunale di Bologna. Ed è il concerto qui documentato. Torneranno in Italia ancora nel 1980 per quattro date, il 25, 26, 27 e 28 ottobre, rispettivamente a Milano, Roma, Reggio Emilia e Mestre. Se vi interessa, magari per un prossimo post, possiedo le registrazioni integrali di questi quattro spettacoli. L'ultima volta i WR vennero in Italia nel 1983, per due sole date: il 16 maggio a Torino e il 19 maggio a Milano, al Teatro Tenda Lampugnano. Anche quest'ultimo show è documentato.

Il concerto di Bologna ha una durata di circa 70 minuti ed è contenuto in un unico file. La qualità sonora è discreta, lo definirei un ottimo audience, anche se il basso di Pastorius rimane un po' in ombra. Ma questo non toglie meriti alla bellezza e alla magia dello show. Un ringraziamento finale va all'amico Danilo, autore delle due copertine, che pubblicò qualche anno fa sul suo blog Rock Rare Collection Fetish. Enjoy





Post by George - Covers by Danilo

5 commenti:

  1. Qui si toccano grandi vette compositive:grazie carissimo George e attendo con entusiasmo la pubblicazione degli altri live che hai menzionato.

    RispondiElimina
  2. c'ero......anche a reggio e lugano.......poi a londra ecc. ho poi rivisto zawinul e Shorter con i rispettivi gruppi....
    grandi, grandissimi, una gruppo stellare

    RispondiElimina
  3. Piccolo aneddoto: il concerto si doveva svolgere il giorno prima ma fu rinviato al giorno dopo per la pioggia incessante, io ero presente il giorno dell'acquazzone e non ho potuto esserci il giorno dopo

    RispondiElimina
  4. Piccolo aneddoto: il concerto si doveva svolgere il giorno prima ma fu rinviato al giorno dopo per la pioggia incessante, io ero presente il giorno dell'acquazzone e non ho potuto esserci il giorno dopo

    RispondiElimina
  5. Sono fortunosamente entrato in possesso di una grossa "pizza" super 8 (sono appassionato di cinema e amante della musica jazz) che sulla custodia riporta a penna "Weather Report Concerto di Bologna).
    Appena trovo un attimo di tempo recupero il proiettore e via, si parte per il viaggio :-)
    Se di interesse pubblico se ne potrebbe ricavare una copia in digitale da distribuire.
    Vi farò sapere. vico@people.it
    Ciao - Vincenzo - Rimini

    RispondiElimina