sabato 30 dicembre 2017

I Nomadi studio & live: Tutto a posto (1974) - Un incontro / I Nomadi e Guccini live Kiwi, Modena (1979) - I Nomadi live Torino, Big Club (1985)


Le festività natalizie e la permanenza tra le mura domestiche diventano spesso l'occasione per rispolverare qualche vecchio LP, accendere il giradischi e lasciarsi prendere dalla nostalgia. Nel caso specifico, su invito di un amico, ho ritrovato sugli scaffali dei vecchi album dei Nomadi e ci siamo seduti ad ascoltare quei brani storici degli anni '60 e '70 con lo stesso rituale che avevamo da ragazzi, con la copertina che passava di mano in mano e con il commento al termine di ogni brano. Tutto ciò detto, in preda ad incontenibili rigurgiti nostalgici, ho pensato di condividere con voi alcuni prodotti della premiata ditta Nomadi, nella formazione classica con Augusto Daolio, e ho trovato qualche chicca che, spero, desti il vostro interesse. Miscelando tracce in studio e dal vivo ne è uscito questo trittico, come cadeau di fine 2017. 

I Nomadi - Tutto a posto (MC, 1974)


TRACKLIST:

01. Il confine
02. Voglio ridere
03. Isola ideale
04. Colori
05. Crescerai
06. Tutto a posto
07. Uno sbaglio
08. Mamma giustizia


FORMAZIONE

Augusto Daolio - voce
Beppe Carletti - tastiere
Paolo Lancellotti - batteria
Umberto Maggi - basso
Chris Dennis - chitarre, tastiere


Questo prodotto ha una particolarità: venne pubblicato dalla Columbia nel 1974 solo su musicassetta (MC) e su cartuccia Stereo 8. Alcuni degli otto brani qui presenti, tutti arrangiati da Vince Tempera, erano già stati pubblicati come 45 giri e vennero reinseriti in quello che doveva diventare un LP  a tutti gli effetti. L'album contiene alcune tracce celebri, quali Crescerai, Voglio ridere e Tutto a posto. Con quest'ultimo brano, divenuto un 45 giri (lato B Isola ideale) i Nomadi arrivarono alla finale dell'edizione 1974 del "Disco per l'estate". Chiude in bellezza la toccante Mamma giustizia.

La copertina del 45 giri


I Nomadi e Francesco Guccini: un incontro
Live al Kiwi, Modena, novembre 1979


TRACKLIST:

01. Intro
02. L’atomica cinese 
03. Canzone per un'amica
04. Canzone del bambino nel vento (Auschwitz)
05. Dio e' morto
06. Per fare un uomo
07. Primavera di Praga
08. Noi non ci saremo
09. Statale 17
10. Noi 


FORMAZIONE

Francesco Guccini - voce, chitarra
Augusto Daolio - voce
Beppe Carletti - tastiere
Paolo Lancellotti - batteria
Umberto Maggi - basso
Chris Dennis - chitarre, tastiere


Questa registrazione ricalca l'album ufficiale "Francesco Guccini & I Nomadi - Album concerto" pubblicato nel 1979 dalla EMI. Differisce dal disco ufficiale (ve la vendo come l'ho comprata) per il fatto che racchiude il solo concerto del Kiwi di Modena risalente al novembre 1979, a differenza del disco ufficiale che miscelava anche brani tratti dal concerto di Pavana (PT). Il live in oggetto divenne un docu-film - seppur non ufficiale - intitolato "Un incontro", realizzato da Silvano Agosti. Uno splendido concerto per ricordare Augusto Daolio e i suoi Nomadi al fianco di uno dei più grandi e amati cantautori italiani qual è ancora Francesco Guccini


Link 


FIRST TIME ON THE WEB

I Nomadi - Live al "Big Club", Torino, 1985


TRACKLIST:

01. Il vecchio e il bambino
02. Ho difeso il mio amore
03. Io vagabondo
04. Tra loro
05. La collina
06. Canzone della bambina portoghese (cut end)


FORMAZIONE

Augusto Daolio – voce
Beppe Carletti – tastiere
Chris Dennis – chitarra, violino
Paolo Lancellotti – batteria
Dante Pergreffi – basso


In chiusura del trittico dedicato ai Nomadi vi propongo questa rara registrazione, di cui non ho trovato traccia sul web. Si tratta dello spezzone di un concerto tenuto dai Nomadi al "Big Club" di Torino nel 1985 (giorno e mese sconosciuti) e trasmesso da RAI 1 nello stesso anno. Ricordo di essere riuscito a registrarlo su una musicassetta in modo più o meno fortunoso. Qualche tempo fa, in un vecchio scatolone, ho ritrovato la cassettina e l'ho digitalizzata, anche se - perdonatemi - la qualità sonora non è delle migliori, causa un fastidioso ronzio di sottofondo (emanato dalla TV) che si percepisce tra un brano  e l'altro. Nulla toglie però al valore storico e artistico di questo mini concerto, grazie alla presenza di brani storici quali Il vecchio e il bambinoHo difeso il mio amore e Io vagabondo.

Piccola annotazione: sulla stessa C90 ho ritrovato (e digitalizzato) un altrettanto raro concerto live degli Area 2 di Giulio Capiozzo con Jimmy Owens. Prossimamente su questi schermi,



E' proprio tutto. Buon ascolto e a risentirci nel 2018 per un altro anno denso di meraviglie musicali

Buon 2018 dal Capitano e dalla sua ciurma


Post by George

10 commenti:

  1. George grazie! I Nomadi con Augusto sono stati un regalo di fine anno per me. Come ho più volte detto in precedenti post, questi concerti degli anni 70-80 rappresentano dei documenti sonori storici soprattutto che noi che all'epoca non avevamo possibilità di vederli dal vivo. Quindi auspico sempre più matriali live del periodo. di nuovo grazie ed auguri di buon anno agli amici della Strarosfera.

    RispondiElimina
  2. Un treno di Auguri a tutti i naviganti della Stratosfera.

    RispondiElimina
  3. Bel post degno di una fine d'anno. AUGURI cari amici, a Voi alle vostre famiglie e a chi avete di più caro. Felice, felicissimo 2018, davvero di cuore, Frank - One

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Quanti ricordi ha fatto riaffiorare alla mia mente questa graditissima proposta! Quella volta che vidi Augusto passeggiare per la città prima di un concerto e per una sorta di timore reverenziale non lo fermai per scambiare assieme qualche opinione. Un giorno al parco stavo suonando alcune canzoni dei Nomadi ed un bambino, che le sapeva tutte, volle cantarle con me. E poi, il brano ''Crescerai'' lo cantava il fratello di un mio amico che, purtroppo, é volato in cielo troppo presto. Grazie caro George ed auguro a te e a tutti quanto di meglio ci sia per il nuovo anno!

    RispondiElimina
  6. beh.....che dire....buon anno a tutti.....
    sentire la voce di augusto, che ho avuto l'onore di conoscere bene, è sempre un'emozione....

    RispondiElimina
  7. Buon anno a tutti!
    Ho visto nella wishlist "The Zint Group - 1990 - Curve and Crane" , ho il vinile, appena riesco a digitalizzarlo condivido.

    RispondiElimina
  8. Sempre interessante risentire I Nomadi con Augusto che da il meglio di se stesso! Buon anno a tutti gli amici della Stratosfera. e....grazie per tutte le chcche che nascono come per magia

    RispondiElimina
  9. Cari amici, sarà possibile caricare nuovamente questi dischi?

    http://verso-la-stratosfera.blogspot.mx/2014/03/superpost-valentina-giovagnini.html

    RispondiElimina
  10. Buon Anno a tutti... e che nostalgia quella copertina di una musicassetta. Sto invecchiando?
    Carmine

    RispondiElimina