sabato 31 marzo 2018

Serie "Battiato & Friends Special Fan Collection" n. 63 (Serie "Doppelganger" n. 18) - Milva - 1982 - "Milva e dintorni" e "Milva aka Alexander Platz" (French version)


La grande voce di Milva si sposa per la prima volta nel 1982 con le composizioni di Franco Battiato e Giusto Pio in un disco semplicemente meraviglioso che all'epoca riscosse un ampio successo. Si tratta del primo capitolo della collaborazione di Milva con Battiato che troverà un seguito nel 1989 con "Una storia inventata", nelle sue versioni in italiano e in spagnolo (qui) e che si concluderà nel 2010 con "Non conosco nessun Patrizio", dove Milva reinterpreta 10 brani di Franco Battiato annunciando, contemporaneamente, il suo ritiro dalle scene dopo 50 anni di intensa e gloriosa attività. 

Il 1982 è un anno particolarmente prolifico per Franco Battiato, accompagnato dal fedele Giusto Pio. Pubblica "L'Arca di Noé", porta in tour "La voce del padrone" pubblicato l'anno precedente, compone testi e musiche anche per altri artisti con grande generosità. E la generosità si riversa in questo disco, dove otto inediti (il nono brano è la celebre Alexander Platz, ri-arrangiamento di Battiato della Valery di Alfredo Cohen). Con lei musicisti di indubbio valore: tra questi Alberto Radius alla chitarra, Filippo Destrieri alle tastiere e Paolo Donnarumma al basso (entrambi collaboratori di Franco Battiato) e, giusto per non farsi mancare niente, i Madrigalisti di Milano. La calda e intensa voce di Milva, accompagnati da musicisti di questo calibro, alle prese con nove composizioni della premiata ditta Battiato-Pio, cosa poteva produrre se non un capolavoro?

Milva - 1982 - Milva e dintorni


TRACKLIST:

Lato A
1. Alexander Platz (Cohen - Battiato - Pio) - 03:29
2. L'aeroplano (Battiato - Pio) - 03:45
3. Poggibonsi (Battiato - Pio) - 04:02
4. Non sono Butterfly (Battiato - Pio) - 03:57

Lato B
5. Tempi moderni (Battiato - Pio) - 03:45
6. A cosa pensi (Gallerani - Battiato - Pio) - 03:48
7. Le donne (Battiato - Pio) - 03:10
8. La passione secondo Milva (Battiato - Pio) - 03:02
9. In silenzio (Battiato - Pio) - 03:41


MUSICISTI

Milva - voce
Filippo Destrieri - tastiera
Alberto Radius - chitarra
Paolo Donnarumma - basso
 Flaviano Cuffari - batteria
 Madrigalisti di Milano - cori
e con Giuni Russo - voce in 8


Mi piace ricordare quanto scritto da "London" per DeBaser nel 2007, recensendo il disco: 
"Ci si trova tra le mani un lavoro che dietro un grande sforzo di produzione vede un Franco Battiato e un Pio molto ispirati; le atmosfere che si respirano sono quelle di un mondo molto rarefatto e sottile, in cui emergono storie ai margini raccontate con grande brio musicale. Apre il lato A "Alexander Platz" una delle canzoni più famose e note in Europa. Una musica iniziale gioiosa s'arresta d'improvviso per aprire alla sospensione che conduce all'inizio della parte cantata, questo è un brano molto intenso che ha nella ripresa centrale il momento di assoluta drammaticità interpretativa da parte di Milva, Il Battiato del periodo è anche un musicista che ama molto giocare sui suoni, ecco allora che il secondo brano, "L'Aeroplano", è un piccolo capolavoro di significanti  e orecchiabilità con il suo ritornello "Austrian Canadian Bergamasc Air Lines/ Iran air TWA Pan America" cantato dal coro dei madrigalisti di Milano che vengono chiamati in causa molto spesso dall'artista siciliano nei primi anni'80. Con "Poggibonsi" Milva canta un'altra canzone molto orecchiabile che rimanda ad un certo filone bellico e rivoluzionario del Battiato de "L'arca Di Noé", arrangiamento nel complesso molto bello con sottili tagli di chitarra elettrica a riprendere il tema principale molto riusciti. Da brani più facili si passa a interpretazioni più complesse, "Non Sono Butterfly", la splendida "A Cosa Pensi", il delicato refrain de "Le Donne Di Un Tempo"  fino ad un concreto omaggio degli autori a Milva, "La Passione Secondo Milva". Milva E Dintorni" alla fine non è un disco di Battiato cantato da Milva, è un lavoro scritto su misura per la cantante e la sua voce che ha una estensione molto particolare che tocca frequentemente le note basse; ci sono sì un po' di analogie con il Battiato del periodo ma i toni in questo LP tendono verso una forma canzone sì orecchiabile ma di un altro livello rispetto a "La Voce Del Padrone" per fare un confronto immediato". 


Milva - 1982 - Milva / Alexander Platz (versione francese)


TRACKLIST:

Lato A
1. Alexander Platz (Cohen -Battiato – Pio) – 3:30
2. L'avion (Battiato – Pio – Gallerani) – 3:37
3. Les temps modernes (Battiato – Pio – Gallerani - Lemesle) – 3:40
4. Butterfly (Battiato – Pio – Sechan) (voce maschile di Franco Battiato) – 3:47

Lato B
5. Poggibonsi (chanter pour ne pas pleurer) (Battiato – Pio – Sechan)– 3:50
6. Les femmes du vieux temps (Battiato – Pio – Lemesle) – 3:04
7. Tu penses a quoi? (Gallerani – Battiato – Pio) – 3:45
8. La passion selon Milva (Battiato – Pio - Sechan) – 2:57
9. En silence (Battiato – Pio – Sechan) – 3:38


Si tratta della versione cantata in francese dell'album "Milva e dintorni", pubblicato dalla RCA Victor nello stesso anno in Italia, Germania e Giappone. Le versioni dei brani in francese sono state curate da Claude Lemesle e Thierry Séchan; quelle dei primi due brani sono invece di Massimo Gallerani, allora compagno della cantante. I brani sono disposti in modo leggermente diverso rispetto alla copia in italiano. Le basi musicali utilizzate, arrangiate da Franco Battiato e Giusto Pio, sono le stesse della versione italiana, quindi i musicisti sono gli stessi. Le fotografie sui due lati della copertina dell'album sono di Elisabetta Catalano. Da notare che il disco in vinile venne pubblicato col titolo "Milva", mentre la musicassetta venne intitolata "Alexander Platz". Degna di nota è l'ottima pronuncia francese di Milva, che si distingue rispetto ad un certo francese maccheronico, ahimé alquanto diffuso tra molti cantanti nostrani in vena di esterofilia.


Avrei voluto postare anche l'ultimo tributo discografico di Milva a Battiato, il già citato "Non conosco nessun Patrizio", ma purtroppo - essendo del 2010 - non sono ancora trascorsi i fatidici10 anni che - come da stratosferico regolamento - ne impediscono la pubblicazione. Cercatelo e ascoltatelo perché ne vale veramente la pena. Detto questo detto tutto.

Buon ascolto!


Link - Milva e dintorni (versione italiana)
Link - Milva / Alexander Platz (versione francese)

Post by George

2 commenti:

  1. BUONA PASQUA dal team della Stratosfera

    RispondiElimina
  2. Comprai l'album in italiano appena uscito, mi mancava la versione in francese: ottimi brani che sto ascoltando estasiato: grazie super-George e tantissimi auguri a tutti!

    RispondiElimina