sabato 20 luglio 2019

Serie "Historic prog bands live in Italy" - Capitolo 58 - Van Der Graaf Generator - Reunion Concerts - Roma, Centrale del Tennis, 13 giugno 2005

FIRST TIME ON THE WEB


TRACKLIST CD 1:

01. Darkness
02. The Undercover Man / Scorched Earth
03. Every Bloody Emperor
04. Lemmings
05. Children Faith


TRACKLIST CD 2:

01. Still Life
02. The Sleepwalkers
03. In The Black Room
04. Nutter Alert
05. Man-Erg
06. Refugees
07. Theme One (encore)


LINE-UP

Peter Hammill - vocals, piano, guitar
Hugh Banton - organ, keyboards 
Guy Evans - drums 
David Jackson-  flutes, saxophones 


Ed eccoci giunti al completamento del tour italiano del 2005. Il concerto mancante è proprio questo, assolutamente assente sul web nella sua integrità. I Van Der Graaf Generator suonarono a Roma, nella Centrale del Tennis, il 13 giugno 2005, secondo show in Italia dopo il debutto avvenuto a Milano due giorni prima. Devo ringraziare gli amici che hanno prontamente risposto al nostro appello, inviando in tempo record i file del concerto, ovvero Pelino e Stefano (quest'ultimo non lo sentivamo da molto tempo ed è stato un piacere ritrovarlo). Ammetto di essermi sentito in forte imbarazzo nel dover scegliere quale tra le due ottime registrazioni, pubblicare. Ho optato per quella di Stefano, caratterizzata da una migliore resa della voce. Probabilmente dipende dalla posizione in cui ci si trovava rispetto al palco e agli amplificatori. Mi perdoni Pelino, ma credo che anche lui concorderà. In compenso quest'ultimo mi ha inviato, insieme ai file (con una cartella bonus contenente un concerto dei VDGG del 1975 a Roma), dei bellissimi scatto fotografici. Così ho salomonicamente postato la registrazione di Stefano e le immagini di Pelino. Un mix vincente senza ombra di dubbio.


Il concerto è di una bellezza straordinaria, grazie anche all'ottima qualità della registrazione. I Van Der Graaf, nella loro line-up originaria, sciorinano le gemme di "Pawn Hearts",  oltre a Refugees, Stll Life, Darkness, Theme One  e altre meraviglie, incluse un paio di tracce dall'allora ultimo album "Present".
Una registrazione da ascoltare e gustare dalla prima all'ultima nota. Di seguito ancora alcune immagini del concerto romano. Buon ascolto.





Post by George - Music by Stefano - Pictures by Pelino
(six hands are better than two)

2 commenti:

  1. Grazie infinite di questa delizia sopraffina a George, Stefano e Pelino.

    RispondiElimina
  2. Grazie a te, Albe, per i puntuali apprezzamenti. Sei una certezza!!

    RispondiElimina