martedì 8 marzo 2011

Collection 45 Giri Rari Prog Rock Italiano - Vol 1

TRACKLIST :

01 - Pulsar - A Man On The Road (1979)
02 - Pulsar - Dream (1979)
03 - Acid Group - Adoration De La Terre (1976)
04 - Apologia Lupi - Quel Qualcosa Di Nuovo (1974)
05 - Barbara e i Funamboli - Cosa Conti Tu (1971)
06 - Lydia e gli Hellua Xenium - Guai a Voi (1973)
07 - Lydia e gli Hellua Xenium - Invocazione (1973)
08 - Roberto Righini - Mondo Malato (1971)
09 - Roberto Righini - Non Era un Sogno (1971)
10 - Le Ore Di Punta - L'abisso (1972)
11 - Crash - Meditation (1977)
12 - Blue Sharks - A Watt Too Much (1972)
13 - Blue Sharks - Gipsy (1970-71)
14 - Ice & High Society - Bird Of Prey (1971)
Questo, nelle mie intenzioni, è solo il primo di una serie di post che vorrei dedicare alla scoperta- riscoperta di rarità e curiosità uscite solo su 45 giri e mai ristampate, sia di gruppi sconosciuti che di gruppi più famosi del rock progressivo italiano. Per quanto riguarda le fonti, tutti i brani sono you tube rip a 320 kbs, la qualità del sound è altalenante a seconda dei casi, ma tant'è, se uno vuole ascoltare delle vere rarità come queste, si deve necessariamente accontentare. Ringrazio infinitamente i proprietari dei canali you tube dai quali ho effettuato il rip in mp3 (i canali di Mmasimo-Quì-, Stokisound-Quì-, RaulGordon-Quì-). Tra i nomi inclusi in questa collection menziono Lydia e gli Hellua Xenium, uno dei 45 giri più rari nella storia dell'italico prog; i Pulsar, il primo gruppo hard blues di Pino Scotto, leader dei metallici Vanadium negli anni 80; Roberto Righini, di cui posseggo anche l'ep Melinda del 1980, sound infernale con voci dallo spazio ed altre variazioni psichedeliche, contrapposte ad un cantato durissimo e chitarre hard rock, veramente da ascoltare con attenzione e, per finire, dato che sono un fan anche deglli Uriah Heep, due rarissime cover degli UH: Gipsy dei Blue Sharks e Bird of Prey degli High Society, entrambe molto ben fatte anche se forse troppo fedeli alle originali (uscirono praticamente pochissimo dopo le versioni degli Uriah Heep, nella speranza di sfruttare il seguito di culto che c'era in Italia verso quella grande Band).
La Recensione di Franco

Ciao,dunque quelli che mi sono piaciuti piú di tutti sono i Pulsar e Roberto Righini il quale é stato una vera sorpresa.Gli altri qualcosa qui e la ma niente di entusiasmante(per me almeno).E ora verso il Vol 2 :).

Non vi resta che scaricare ed ascoltare, Buon divertimento a todos.

NEW LINK
(16-10-12)

PS: Molte informazioni aggiuntive su questi artisti misconosciuti possono essere rintracciate sul sito http://www.italianprog.it/, nella sezione artisti scegliete la lettera iniziale e cercate.

14 commenti:

  1. Ciao sono mmasimo, sono lieto che i brani caricati da me su Youtube siano stati finalmente notati da qualcuno: chi visualizza i miei video non ci arriva quasi mai per caso. Per il resto scopro solo ora il tuo blog, senz'altro ripasserò più avanti per vedere come procede il tutto. Buona divulgazione delle chicche viniliche e buona musica come sempre.
    Max.

    RispondiElimina
  2. Sono stati, pardon! :)

    RispondiElimina
  3. Grazie mille a te, Mmasimo, per aver postato su you tube queste incredibili chicche... Erano secoli che morivo dalla curiosità di ascoltare alcune delle rarità che hai postato... E le ho trovate quasi tutte sul tuo canale, più tanti altri brani di cui non avevo mai sentito parlare... Pensavo al più presto di lasciare un commento sul canale per avvisarti di aver fatto delle compilations con i brani caricati da te ma poi, per pigrizia (e mi scuso con te), ho solo linkato dal mio blog al tuo canale.
    Sono davvero contento del tuo commento e ti ringrazio infinitamente per il tuo lavoro, il tuo canale è una vera gioia per gli amanti del rock progressivo italiano.

    PS Avevo scritto Mmassimo con due s sul blog ma ho corretto. Pardon

    Spero di risentirti presto

    Roby

    RispondiElimina
  4. Ciao grazie per questi 45.Per me sono completamente degli sconosciuti e dunque per me é una occasione di accrescere il mio bagaglio musicale.Dopo qualche ascolto saró felice di scambiare con te la mia opinione,d'altra parte non é questa la raqione per cui esistono questi blogs? :)
    Un ultima cosa,mi sono permesso di postare su Silverain il tuo post sugli Osanna,dunque grazie anche per quello.Se per te é un problema fammelo sapere.Ciao ci sentiamo.

    RispondiElimina
  5. X Franco 58: Grazie a te per il commento, son d'accordo sullo scambiare opinioni su queste collections, la breve descrizione con cui accompagno questi 45 vorrebbe proprio stimolare un confronto con chi poi ascolta ciò che scarica... Anche per me gli artisti di questi singoli, tranne in qualche raro caso, sono degli sconosciuti: ti stupirai di trovare alcune perle, artisti che certamente avrebbero meritato maggiore visibilità. Ci tengo a ribadire che queste compilations sono merito di gente come Mmasimo, che hanno postato queste rarità su youtube. Da lì le ho rippate e convertite in mp3 320 kbs e riorganizzate nelle compilations che sto postando. Avevo visto il tuo post su silvertrain, no problem for me, come diceva un mio amico "Spread the joy", diffondi la gioia della buona musica, l'unica cosa è che magari, a ben vedere, un linkino al mio blog non ci sarebbe stato malaccio...

    RispondiElimina
  6. Hai perfettamente ragione riguardo il link,ma come ti ho detto in un altro post io non sono il blogmaster e di conseguenza non ho accesso a queste opzioni.Detto questo parleró di nuovo con Turgut,anche se mi sembra strano che ancora non abbia messo il tuo link sul blog.Comunque mentre sto scrivendo sto ascoltando il Vol 1 e ci sono dei pezzi veramente forti,come Meditation o Dream.Colgo l'occasione per ringraziare Mmasimo per il lavoro che sta facendo,perche come hai gia fatto notare tu, senza il suo lavoro non avrei potuto conoscere questi gruppi.Ciao a presto.

    RispondiElimina
  7. Ciao,dunque quelli che mi sono piaciuti piú di tutti sono i Pulsar e Roberto Righini il quale é stato una vera sorpresa.Gli altri qualcosa qui e la ma niente di entusiasmante(per me almeno).E ora verso il Vol 2 :).

    RispondiElimina
  8. Grazie del commento Franco, sono d'accordo con il tuo giudizio su questa collection. A me piacciono molto anche le due covers degli Heep, ma anche l'altro pezzo dei Blue Sharks (di cui prima o poi pubblicherò l'album) non lo trovo affatto male.

    RispondiElimina
  9. Sono arrivato qui grazie ad Abominogjnr e al mio amore per gli Uriah Heep. Complimenti per l'ottimo blog e per queste 2 chicche sugli Heep e i relatives italiani :)

    RispondiElimina
  10. Ho appena ascoltato questa collezione, molto interessante.

    Ho trovato ottimi brani e qualche cosina un po' incerta.
    Direi che sopra tutti metterei gli Acid Group e Apologia Lupi, il resto passabile ma ascoltabile, a parte Lydia e gli Hellua Xenium che al mio orecchio sono risultati terrificanti....

    RispondiElimina
  11. diluvio 45 giri lydia e gli ?

    RispondiElimina
  12. come mai il primo 45 giri della BOTTEGA DELL'ARTE non è stato inserito in nessun cd? ADDIO/NOTTURNO PER NOI TOMATO ZZ999 1974

    RispondiElimina
  13. Ciao amici del blog, ci segnalo che ho appena scoperto su web che ad aprile è uscito un libro sul prog italiano che include il 45 giri di lydia e gli hellua xenium (diluvio / conoscevo un uomo). Il libro è TERZO GRADO INDAGINE SUL POP PROGRESSIVE ITALIANO fatto da Tsunami (gli stessi che un paio d anni fa fecero il libro sui 100 dischi fondamentali del prog italiano d Cristadoro). Il libro da quel che si legge contiene dischi inediti o rari oltre e foto...quindi pare proprio interessante e poi avere finalmente una copia degli Hellua xenium anche se ristampata) è già motivo di entusiasmo! L'avete già sentito? Com'è? Non vedo l'ora d ascoltarlo! Ciao. Franco

    RispondiElimina
  14. Non conoscevo questo libro ne la ristampa degli Hellua Xenium! Lo ordino subito, grazie.

    Claudio D.

    RispondiElimina