lunedì 31 ottobre 2011

Serie "Proto Progressive Italiano" n. 6 - Il Mucchio - 1970 - Il Mucchio

TRACKLIST :

01 - Per Una Liberta
02 - Qualcuno Ha Ucciso
03 - Una Lacrima Amara
04 - Il Cammino Di Chi Non Verrà
05 - Misericordia
06 - Un Angelo Vero
07 - Ave Maria
08 - Questi Siamo Noi
09 - Un' Estate Senza Caldo
10 - Quanto Vuoto C'è
11 - Lei Se Ne Andrà
12 - Il Giullare


Bellissimo disco, questo del Mucchio, e perfettamente emblematico di quella trasformazione, ancora non avvenuta ma ormai nell'aria, del beat psichedelico in rock progressivo. Conflittualità questa che emerge chiaramente in tutte le canzoni, anche quelle più tipicamente melodiche come "Una lacrima amara" o "Un angelo vero", sostenute comunque da un hammond e da cori che donano loro un'atmosfera già più "Seventies" di altri dischi del periodo. Di ben altra caratura è la quarta canzone, "Il Cammino Di Chi Non Verrà", decisamente più progressiva e con ottimi cori alla Uriah Heep, ma anche la psichedelica "Misericordia" e la bella versione dell'Ave Maria di Schubert (un anno prima del Concerto Grosso dei New Trolls, considerato il primo esperimento italiano di commistione tra musica rock e musica classica). Notevoli, a mio parere, sono anche gli ultimi 4 pezzi (provenienti da due singoli del 1972 e 1973), tra cui il grintoso hard rock "Lei Se Ne Andrà" e la finale e melodica "Il Giullare", che contiene, nel finale, un bellissimo assolo di sintetizzatore.

IL MUCCHIO :

Sergio Piazza - Voce, flauto
Sandro Zane - Organo, percussioni, voce
Maurizio Rivoltella - Clavicembalo, clarino, voce
Luciano Zanardo - Basso, voce
Marino Rebeschini - Batteria, percussioni

Buon ascolto a voi che transitate per la Stratosfera, attenti a non perdervi...

LINK


2 commenti:

  1. Ciao Roby, grazie per avere postato un altro grandissimo disco. Chissà se dal tuo cilindro, prima o poi, estrarrai un altro bellissimo album (che ahimé non possiedo), ovvero To Allen Ginsberg dei Living Music.
    Contraccambio, a beneficio degli stratosferici navigatori, con il link di un rarissimo concerto dei Goblin (memore del post di Profondo Rosso di qualche settimana fa) che ho personalmente registrato nel lontano 1975 in una discoteca (sigh!) di Ivrea.
    Le copertine, come sempre splendide, sono scaricabili dal sito "Rock rare collection fetish".
    http://www.4shared.com/file/250857632/ca39fd0b/GOBLIN_LIVE_IVREA_to_ITALY_197.html
    Buon ascolto
    George56

    RispondiElimina
  2. Ciao caro George. Grazie mille per i Goblin, per merito tuo la serie bootleg va ingrassandosi di nuove preziose rarità, ancora più preziose perchè veri pezzi unici come in questo caso.
    Per quanto riguarda i Living Music, li ho inseriti nella wish list. Due pezzi dell'album sono comunque rintracciabili sul tubo, io le ho scaricate e saranno nella collection a 45 giri vol 22, questo perchè le scalette degli altri volumi precedenti e non ancora usciti sono già complete...

    RispondiElimina