lunedì 10 novembre 2014

Serie "Bootleg" n. 174 - Museo Rosenbach live in Roma, Cavea Auditorium Parco della Musica, 25.06.2013

 TRACKLIST:

1. Intro
2. Dell’Eterno Ritorno
3. Della Natura
4. Il Re Del Circo
5. Zarathustra (suite intera)

FORMAZIONE

Stefano Lupo Galifi: voice
Giancarlo Golzi: drums
Alberto Moreno: keyboards
Fabio Meggetto: keyboards
Sandro Libra: guitar
Max Borelli: guitar
Andy Senis: bass, voice

Graditissimo ritorno sulla scena live di uno storico gruppo prog italiano della prima ora, quale il Museo Rosenbach che, nel lontano 1973, ci regalò quello splendido album dal titolo "Zarathustra". La band, che tra i suoi componenti annoverava Stefano Galifi (detto "Lupo") alla voce solista e Giancarlo Golzi alla batteria (poi con i Matia Bazar), dopo l'incisione di questo disco si sciolse, lasciando poi alla Mellow il piacere di pubblicare una serie di dischi postumi, contenenti registrazioni live e rarità di studio. Dopo una prima parziale reunion datata 2000, ad opera dei soli Alberto Moreno e Giancarlo Golzi (un album dal titolo "Exit"), nel 2012 la band si riforma con tre componenti originari, Galifi, Golzi e Moreno, insieme ai chitarristi Sandro Libra e Max Borelli, al tastierista Fabio Meggetto e al bassista Andy Senis. Il nuovo Museo Rosenbach realizza un CD contenente il rifacimento del loro classico del 1973, intitolato "Zarathustra - Live in studio" e inizia una intensa attività live. Nel 2013 questa formazione ritorna in studio per realizzare un nuovo album intitolato "Barbarica". L'uscita discografica più recente è rappresentata dal doppio CD "Live in Tokyo". Il concerto qui postato risale al 25 giugno dello scorso anno. Nella Cavea dell'Auditorium Parco della Musica, a Roma, in occasione della rassegna "Per voi Giovani - Luglio suona bene 2013", il Museo Rosenbach apre il concerto della PFM. La tracklist è di tutto riguardo: fiore all'occhiello è la riproposta dell'intera suite Zarathustra. I bellissimi scatti fotografici del concerto sono opera di Erika Bussoletti, che ringraziamo.


Post by George, cover by Capt

4 commenti:

  1. grazie, aspettavo questo post dalla sera del concerto alla Cavea, stupendo concerto e gran gruppo.......

    RispondiElimina
  2. Vedi? noi siamo qui per esaudire i vostri desideri.
    Grande Captain, grazie per l'ottima copertina, E' il tocco di classe che ci contraddistingue, come ai vecchi tempi.

    RispondiElimina
  3. Ciao,dove si può reperire il bootleg?

    RispondiElimina