domenica 12 luglio 2015

I Raminghi - 1972 - Il lungo cammino dei Raminghi / Live 1975


TRACKLIST:

01 Donna hai ragione tu
02  La nostra verità
03  Cose superate
04  Partire
05  Every day Jesus
06  Non moriremo mai
07  Buio mondo nero e giallo
08  Guarda tuo padre

Bonus tracks

09 Express (45 giri, lato A, 1975 - inedito)
10 Rendimi l'anima (45 giri, lato B, 1975 - inedito)


FORMAZIONE

Franco Mussita (basso, voce)
 Angelo Santori (tastiere)
Angelo Serighelli (chitarra)
Romeo Cattaneo (batteria)


Mi sono accorto solo ora, tra la moltitudine di dischi postati in questi anni dal Captain e dalla sua ciurma, di avere lasciato fuori questo vetusto album dei Raminghi, l'unico della loro breve stagione musicale, pubblicato niente meno che nel lontano 1972. Ho ancora il vinile ben conservato, ma ho preferito - ovviamente - pubblicare la ristampa in CD della BFT/Vinyl Magic che ha comunque dieci anni di vita, visto che risale al 2005. Il pregio della ristampa consiste in un bonus CD con un raro e fino ad allora inedito concerto live dei Raminghi datato 1975. Oltre a questo LP dal titolo "Il lungo cammino dei Raminghi", il gruppo pubblicò tre singoli, contenenti alcuni inediti. L'ultimo della loro carriera, risalente al 1975, lo trovate nelle bonus tracks. Il brano Rendimi l'anima, in versione estesaè incluso nel Live 1975.


Alcune notizie relative ai Raminghi sono presenti nella bible di Augusto Croce, Italian prog.
Per comodità ve le riporto: "Gruppo bergamasco della fine degli anni '60, che, come altri, era a metà strada tra un beat di ispirazione psichedelica e il primo progressive. Tutte le loro produzioni uscirono per la piccola etichetta Bentler, tre 45 giri ed un album, realizzati tra il 1970 e il 1975. Alcuni dei brani dell'album sono molto belli, ad esempio Buio mondo nero e giallo, uscita anche su singolo, e La nostra verità, altri un po' noiosi come Every day Jesus con un coro monotono, ma l'album è rappresentativo di tutti quei gruppi che fecero musica progressiva pur mantenendo un forte stile anni '60.L'attesa ristampa in CD del 2005 dell'unico album dei Raminghi comprende anche un CD tratto da un concerto del 1975. Questo disco dimostra l'energia del gruppo in concerto e contiene anche una curiosità, il brano inedito Mi svegliai al mattino diventato Zora nell'omonimo album di  Antonius Rex".


"Nella loro lunga carriera, terminata nella seconda metà degli anni '70, i Raminghi hanno avuto molti cambi di organico, tutti incentrati intorno alla figura di "Herr" Mussita. Tra gli altri hanno suonato nel gruppo Valerio Cherubini (chitarra), Titta Colleoni (organo), Michele Capogrosso (batteria), questi ultimi anche componenti dei Terza Classe e Perdio. Il chitarrista  Angelo "India" Serighelli ha anche pubblicato un album e alcuni singoli da solo, mentre lui ed il leader del gruppo Mussita hanno collaborato con  Antonius Rex su Zora. Insieme, Mussita e Serighelli con il nome di Mussi & India pubblicarono anche un 45 giri dal titolo Canto d'amore indiano, vicino nello stile ad un grande successo italiano del 1974, Soleado dei Daniel Sentacruz Ensemble, con vocalismi senza parole, ed una facciata B che può essere definita molto vagamente progressiva. Serighelli ha poi formato nel 1985 il gruppo hard rock Wizard. E' purtroppo scomparso nel 2008"


 Bonus CD - Raminghi live 1975

TRACKLIST:

01 Intro
02 Dies Irae
03 Guarda tuo padre
04 Non è Francesca 
05 Rendimi l'anima
06 Mi svegliai al mattino
07 Felicita
08 Incubo


Un bel concerto live del 1975 dove i Raminghi propongono una serie di brani inediti, oltre a qualche traccia già pubblicata sul disco "Il lungo cammino dei Raminghi". Pregevole la versione elettrica di Non è Francesca di Lucio Battisti. A me personalmente entrambi i CD piacciono molto. Lascio a voi esprimere qualche giudizio, se ne avrete voglia. Altre info sui Raminghi le potete trovate sul sito John's Classic Rock. Infine, i Raminghi hanno anche un loro sito ufficiale. Cliccate qui per esplorarl

Buon ascolto!


Link Il lungo cammino dei Raminghi
Link Live 1975

Post by George

3 commenti:

  1. in realtà Buio Mondo Nero E Giallo uscì su singolo dapprima in una versione diversa, poi in quella dell'LP (sul tubo la prima versione non c'è più).
    Doc

    RispondiElimina
  2. Sto ascoltando l'opening Donna hai ragione tu & mi ricordano molto i Deep Purple Mark I quindi li adoro! Grazie George & Stratosfera tutta, siete un faro nel buio & una boccata d'ossigeno su Marte. (Scusate... è il caldo...)

    RispondiElimina
  3. Rispondo ai due amici:
    Doc, hai perfettamente ragione: Il singolo Buio Mondo non l'ho ripubblicato in quanto era già stato postato dal Captain nella collection 45 giri rari n. 29.
    Infine ringrazio l'anonimo amico per gli apprezzamenti e per il ruolo di bombola d'ossigeno che ci ha assegnato in questo caldo periodo. Speriamo di essere graditi anche nei mesi invernali. Ciao

    RispondiElimina