martedì 14 luglio 2015

Living Life - Etno-Jazz-Rock-Prog from Turin (1975-1981)


E' ora di sottrarre all'oblio del tempo i grandi e sconosciuti Living Life. Si formarono a Torino nel 1975 ad opera di due ex Circus 2000, il batterista Johnny Betti (che suonò nel primo album) e il chitarrista Marcello Quartarone (detto Spooky). Dalle informazioni attinte su Italian prog si scopre che  Johnny Betti aveva una formazione jazzistica, avendo suonato per alcuni anni in Europa con musicisti stranieri e tornò per un breve periodo alle sue origini jazz prima di partire per l'Afghanistan per un anno. Solo nel 1975 riapparve sulle scene musicali con il nuovo gruppo, per l'appunto i Living Life, legati alla sua etichetta Shirak. Nello stesso anno venne dato alle stampe il loro primo disco "Let: from experience to experience"

Living Life - 1975 - Let: from experience to experience


TRACKLIST:

1. Studio In La Minore
2. Let
3. Time
4. From Marocco
5. Ciopi Ciopi
6. Straight Down


FORMAZIONE

Marcello Quartarone (chitarra, voce)
 Walter Negri (sax, flauto)
 Piercarlo Bettini (tastiere)
 Roberto Savarro (basso, voce)
  Roberto “Johnny” Betti (batteria, tastiere, voce)
 Sandro Gianotti (percussioni


L'album d'esordio, "Let: from experience to experience", è stato il primo LP pubblicato dalla piccola etichetta Shirak ed è una miscela di jazz, rock e musica etnica, prevalentemente strumentale con un unico brano cantato in inglese. Bellissima la copertina. I sei brani scorrono velocemente, con repentini cambi di tempo, ritmo e sonorità, dominati dall'incastro dei fiati con la potente sezione ritmica Betti/Savarro. Grande disco. La ristampa in CD avvenne "solamente" 20 anni dopo, nel 1995, ad opera della Mellow.

Living Life - 1981 - Mysterious dream


TRACKLIST:

1. Welcome people
2. Mysterious dream
3. Oldeurope
4. Living with the music
5. Sliding through the clouds of Cusco


FORMAZIONE

Roberto “Johnny” Betti (batteria, tastiere, voce)
 Daniele Pintaldi (chitarra)
 Flavio Capello (flauto)
 Aldo Valente (synth, piano)
 Roberto Savarro (basso, voce)
 Gianni Cinti (oboe)

ospiti

 Gianni Bianco (synth)
 Piercarlo Bettini (Swami Zekuta) (tastiere)


Il secondo disco, "Mysterious dream", vede la luce dopo ben sei anni di silenzio. La formazione è quasi del tutto rinnovata: restano i componenti originari, Johnny Betti e il bassista Savarro. In veste di ospite sbuca fuori il tastierista Piercarlo Bettini (con lo pseudonimo di Swami Zekuta). "L'album contiene cinque brani, tutti composti da Johnny Betti. Cambiano le sonorità: via i fiati, ampio spazio a synth e tastiere (partecipano al disco ben quattro tastieristi!), assoli di chitarra elettrica e belle parti vocali come nella lunga Mysterious dream". Tutti i testi sono in lingua inglese. Anche questo disco venne ristampato in versione CD dalla Mellow nel 1995. Il gruppo si sciolse subito dopo per mancanza di interesse nei suoi confronti, come molti altri della stessa etichetta, tra cui alcuni ottimi gruppi folk come "La Lionetta" (prossimamente su queste pagine).
Buon ascolto!

Link  Let: from experience to experience
Link  Mysterious dream

Post by George

PS by Captain - Ringrazio anche l'amico Vlad Tepes, che mi aveva passato tempo fa i files dei Living Life. A causa dei miei tempi biblici, George mi ha anticipato con questo post

8 commenti:

  1. Jazz prog (& non solo) d'alta scuola, tutt'altro che accademico, anzi "sentito" & molto originale. La wishlist si accorcia a vista d'occhio con somma gioia di tutti noi melomani che, le orecchie piene ma mai sature, facciamo dell'udito il più assoluto dei sensi, della nostalgia il più raffinato dei piaceri, ché "la musica della vita sarebbe muta senza le corde della memoria" (sic, più o meno). Grazie & scusate le divagazioni.

    RispondiElimina
  2. muchas gracias, amigos. Ando buscando el disco del grupo Alhambra - Temporale del año 2005. Lo tendrán de casualidad? Mil gracias

    RispondiElimina
  3. Ottimi i Living Life in special modo Mysterious dream. Gran bel disco davvero.

    RispondiElimina
  4. Buongiorno. Mi sono imbattuto per caso in questo blog cercando delle foto sul web. Vi faccio i miei complimenti per il lavoro che state facendo. Ho visto con piacere che avete pubblicato materiale tratto dal canale youtube Senza Tempo noi 1964-1979 : il rock a Forlì di cui sono il curatore. Voglio segnalarvi che al canale you tube è collegata una pagina facebook con video e foto che porta lo stesso nome e che sto cercando materiale e notizie sui gruppi forlivesi di quegli anni per la seconda edizione riveduta, corretta e ampliata del mio libro sul rock forlivese. Antonio Rosetti

    RispondiElimina
  5. Ti ringrazio Antonio. Il canale è veramente notevole ed è bello aprire queste collaborazioni.

    RispondiElimina
  6. Piercarlo Bettini era il tastierista del più famoso complesso beat torinese, i Ragazzi del Sole (dal 1965 al 1978)

    RispondiElimina
  7. tradotto in calabrese estremo, che forse risulta più comprensibile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' spam puro e semplice, alla cazzo di cane oltretutto perchè in lingua non consona al blog. Porta a dei rivenditori di erboristeria e affini... Purtroppo sto co...one ha lasciato tipo 150 commenti uguali in altrettanti post. Io quando li incontro li elimino, tu che sei amministratore come me, please, fai altrettanto, grazie mille

      Elimina