domenica 26 marzo 2017

Maxophone - 2005 - From Cocoon to Butterfly (raccolta di inediti) - CD+DVD


TRACKLIST AUDIO CD

01. Kaleidophonia (demo strumentale, 1975)
02. Mercanti di pazzie (demo, 1973)
03. Elzeviro (demo, 1974)
04. L'isola (demo, 1973 - registrato in una stanza dove il gruppo saltuariamente provava)
05. C'è un paese al mondo (demo, 1975)
06. Fischio del vapore (demo, 1976 - registrato in studio, per poi essere pubblicarlo come singolo nel 1977)
07. Antiche conclusioni negre (demo, 1974)
08. Il lago delle ninfee (demo, 1973)
09. Dadaidà (demo, 1976)
10. Al mancato compleanno di una farfalla (demo, 1973)


TRACKLIST DVD (live RAI 2, marzo 1976)

01. C'è un paese al mondo
02. Al mancato compleanno di una farfalla
03. Fase
04. Mercanti di pazzie (instrumental version recorded in 2005)
05. Antiche conclusioni negre
06. Intervista


FORMAZIONE

Maurizio Bianchini - corno francese, tromba, vibrafono, percussioni, voce
Roberto Giuliani - chitarra, piano, voce
Sergio Lattuada - tastiere, voce
Alessandro Lorenzetti - batteria
Alberto Ravasini - voce, basso, flauto, chitarra acustica
Leonardo Schiavone - clarinetto, flauto, sax
Marco Carbone - basso in "Mercanti di pazzie - instrumental version 2005"


Ci sono uscite discografiche, ristampe o nuovi dischi, che ci lasciano indifferenti o che guardiamo con diffidenza, altre che solleticano il nostro interesse. E' questo il caso del nuovo prodotto discografico dei Maxophone, uno dei gruppi prog da me più amati, anche se nella metà degli anni '70 erano marginali rispetto ai grandi nomi del progressive italiano. Ricordo di avere assistito ad un loro splendido concerto nel 1976, come open act degli Area (purtroppo non mi ero attrezzato con il fedele registratore Philips). Il nuovo disco, pubblicato da poche settimane sia in vinile che in CD, si intitola "La fabbrica delle nuvole". L'etichetta è la AMS/BTF. L'ho ascoltato con curiosità e un po' di apprensione, memore della passata grandezza del gruppo milanese. Ero dubbioso circa la capacità dei musicisti di essere ancora all'altezza della vecchia produzione, ma devo dire che il risultato è stato superiore alle mie aspettative. I suoni sono sempre freschi: buon uso di chitarre acustiche ed elettriche, organo, voci ben curate: insomma, un bel tuffo nel passato, ma anche la speranza che la band continui a frequentare le sale di registrazione oltre che i palcoscenici. Pensavo che il capitolo musicale dei Maxophone si fosse concluso con il revivalistico "Live in Tokyo" del 2014 ma sono stato smentito. Della formazione storica sono rimasti i soli Sergio Lattuada e Alberto Ravasini, accompagnati da nuovi compagni di avventura con i quali i due avevano già registrato il  succitato "Live in Tokyo" e affrontato alcuni concerti in giro per l'Italia. 


 Tutto ciò premesso (sono conscio di essermi dilungato un po' troppo), la novità discografica mi ha portato a riscoprire una raccolta antologica di inediti risalente al 2005 pubblicata dalla BTF/Vinyl Magic. Dal bozzolo alla farfalla è un doppio lavoro che ripercorre la breve storia musicale dei Maxophone, essenzialmente costituita - lo ricordiamo - da un solo album, l'eponimo del 1975, pubblicato anche in versione inglese. A questo proposito vi rimando al post che il nostro Capitano pubblicò nel 2011 (vi sono entrambe le versioni dell'album con i link attivi).


Il titolo della raccolta è quanto mai significativo: i demo e gli inediti seguono un percorso che va dalle prime registrazioni del sestetto, risalenti al 1973, fino alle ultime prove del 1976. Alcuni brani confluiranno in versione rimaneggiata sul disco ufficiale, altri rimarranno nel cassetto per anni. "From Cocoon to Butterfly" include anche un DVD contenente il video di un concerto registrato nel marzo 1976 e trasmesso nel maggio dello stesso anno da RAI 2. La trasmissione si intitolava "Concertino". Nonostante il titolo si tratta di un ottimo "concertone", con l'aggiunta di un brano registrato per l'occasione ("Mercanti di pazzie" - versione strumentale del 2005). Il video si conclude con una serie di interviste ai componenti del gruppo riunitisi per l'occasione. Per completezza, a differenza di quanto si può agevolmente reperire sul web, la Stratosfera vi offre, oltre al CD audio, l'intero DVD suddiviso in 5 parti.

Piccola curiosità finale: i Maxophone al completo accompagnano Corrado Castellari nel suo album del 1975 "Gente così". Se qualcuno lo possiede si faccia vivo. Thanks. 
Buon ascolto e...buona visione. 


Link Cd Audio
Link Video : Part 1, Part 2 , Part 3 , Part 4 , Part 5

Post by George

5 commenti:

  1. Ero negli studi di Radio Popolare quando il gruppo si riunì provando per oltre 3 ore per reincidere un solo nuovo brano, grandi professionisti che fecero incazzare non poco i tecnici delle luci. Ricordo che padre e figlio dissero:"Ma dai, 3ore!!! Neanche i Rolling Stones!", suscitando l'ilarità di Matthias Scheller e Massimo Buffa, veri mecenati dell'etichetta BTF/AMS (grazie ab aeterno per la disponibilità).
    Inoltre mi tocca assecondare nuovamente il desiderio del mio amico George, cosicchè a breve posterò l'album di Corrado Castellari da lui citato: Gente così.
    Un caro saluto, Frank - One

    RispondiElimina
  2. Brani bellissimi, con impasti sonori che rivelano l'eccellenza dei componenti della band: grazie mille George!

    RispondiElimina
  3. Andrea Caponeri27 marzo 2017 21:40

    Ascolterò con interesse. Per il momento, grazie!

    RispondiElimina
  4. Grande Francone. Sapevo di fare affidamento su di te per le rarità.
    Albe, grazie anche a te per i puntuali (e importanti) commenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di nuovo a te George: sono andato a riascoltare il ''Doppelganger'' dei Maxophone, nei commenti del suddetto si parlava dell'album dei Mo.Do (La scimmia sulla schiena del re), che ho trovato molto soddisfacente e, per concludere, cercando notizie in rete riguardo ai Maxophone, dato che venivano citati i Dalton, ho riscoperto il tuo magnifico post (Serie "Doppelganger" n. 13 - Dalton - Argitari (original version 1975 & remastered version 2005) + Bonus CD).

      Elimina